babelmed - il sito sulle culture del mediterraneo - Homepage | babelmed,cultura mediterranea,società mediterranea,informazione e dibattito nel Mediterraneo,dossier e inchieste nel Mediterraneo,diario di viaggio nel Mediterraneo,arte nel Mediterraneo,spettacolo nel Mediterraneo,musica nel Mediterraneo,letteratura nel Mediterraneo,poesia nel Mediterraneo,cinema mediterraneo,teatro mediterraneo,artista mediterraneo,arte culinaria del Mediterraneo,mondo arabo in movimento,libro nel Mediterraneo,traduzione nel Mediterraneo
“No al sessismo e al razzismo”
babelmed   

“No al sessismo e al razzismo” | babelmed | cultura mediterraneaA Colonia manifestazione dopo le aggressioni alle donne dove ancora una volta l’odio si è espresso contro il corpo delle donne. Perché è sempre più chiaro che in questa originaria forma di dominio si consuma uno scontro di potere. E in Italia ancora femminicidi.

 
La Tunisia scossa da nuove rivolte
Rosita Ferrato   

La Tunisia scossa da nuove rivolte  | babelmed | cultura mediterraneaIl 14 gennaio ha festeggiato il quinto anniversario della Rivoluzione ma prezzi alti, disoccupazione, povertà hanno scatenato manifestazioni di protesta da Kasserine ad altri centri, estendendosi anche ad alcuni quartieri popolari di Tunisi, dove dei negozi sono stati saccheggiati. Presenza della polizia sempre più massiccia, controlli serratissimi ovunque.

 
Quando gli arabi esportavano il tarab
Jamal Boushaba   

Quando gli arabi esportavano il tarab | babelmed | cultura mediterraneaRacconto. Tra la rivoluzione egiziana del 1919 e l’inizio della guerra del Libano nel 1975, il Medio Oriente vive una parentesi di libertà sociale e artistica benedetta. Sulle tracce di alcuni dei protagonisti di questo periodo, in un racconto basato sull’ultima graphic novel di Lamia Ziadé, per immergervi in un patrimonio culturale mitico. Perduto per sempre? (Ebticar/Le Desk)

 
Giochi di guerra
Clément Girardot   

Giochi di guerra | babelmed | cultura mediterraneaIl progetto fotografico War-Toys di Brian McCarthy, che per oltre vent’anni ha fotografato giocattoli per i più grandi brand internazionali, racconta la guerra in maniera penetrante, e insieme aiuta i piccoli a superare il trauma Ricreare i ricordi di bambini e bambine la cui infanzia è stata travolta dalla guerra, utilizzando i giocattoli trovati in Palestina, Israele, Libano.(Ebticar/Mashallah News)

 
Appello a fianco degli accademici turchi
babelmed   

Appello a fianco degli accademici turchi | babelmed | cultura mediterraneaDa settimane in Turchia è in corso un vero e proprio attacco ai danni della popolazione curda, in particolare nell’est del paese: a Sur, Silvan, Nusaybin, Cizre, così come in molte altre città, attraverso un coprifuoco che dura ormai da due mesi, si è venuto a delineare un vero e proprio scenario di guerra, nella quale l’esercito turco continua ad attentare con l’utilizzo di armi pesanti alle vite dei curdi.

 
In viaggio con Ibn Battuta
babelmed   

In viaggio con Ibn Battuta | babelmed | cultura mediterraneaFotografie di Roberto Ferrario. Un percorso per immagini attraverso 18 Paesi e due continenti sulle orme del grande esploratore berbero. Inaugurazione della mostra il 14 gennaio 2016, ore 18 a Torino, al centro culturale Dar al-Hikma. Resterà fino al 6 febbraio.

 
Viaggio della libertà di Khebez Dawle, band rock siriana
Tatjana Đorđević   

Viaggio della libertà di Khebez Dawle, band rock siriana | babelmed | cultura mediterraneaIntervista a Anas Maghrebi, frontman della band. Dopo l’uccisione del loro batterista nel 2012, i ragazzi della band sono fuggiti dalla guerra civile approdando in Libano. A Beirut hanno registrato il loro primo album. Poi su un gommone hanno attraversato il Mediterraneo e dai Balcani hanno raggiunto Berlino. “Città perfetta per gli artisti”.

 
“Un’Italiana a Tunisi”
Emanuela Frate   

“Un’Italiana a Tunisi” | babelmed | cultura mediterraneaGiada Frana, giornalista italiana free-lance, collaboratrice dalla Tunisia per alcuni quotidiani italiani, è curatrice di una pagina face book molto seguita, “Un’Italiana a Tunisi”, in cui racconta la bellezza di quello che considera il suo nuovo Paese d’adozione, ma anche i limiti, i punti di debolezza. Dal suo osservatorio un’analisi dell’attuale situazione tunisina dopo le ultime proteste.

 
“Much Loved” di Nabil Ayouch, anatemi e minacce
Nabil Bekkani   

“Much Loved” di Nabil Ayouch, anatemi  e minacce  | babelmed | cultura mediterraneaIn Marocco le reazioni provocate dal film Much Loved hanno raggiunto dimensioni imprevedibili. Ben al di là delle semplici condanne o richieste di toglierlo dalle sale. Del film si è discusso in Parlamento, mentre su web circolano condanne a morte per il regista e l’attrice protagonista, Loubna Abidar. (Ebticar/Arablog)

 
Animazione culturale al Cairo
Mada Masr   

Animazione culturale al Cairo | babelmed | cultura mediterraneaUn progetto artistico in un caffè, un laboratorio urbanistico nippo-egiziano e l’annuale festival 2B Continued dedicato alla performance in tutte le sue declinazioni: così al Cairo l’arte contemporanea e lo spettacolo coinvolgono in maniera originale il pubblico. (Ebticar/Mada Masr)

 
Al Salone del Libro “Visioni” e cultura araba
babelmed   

Al Salone del Libro “Visioni” e cultura araba | babelmed | cultura mediterraneaSi svolgerà dal 12 al 19 maggio a Torino, al Lingotto, la 29^ edizione della kermesse internazionale. Dopo le polemiche e i buchi di bilancio, nuova progettualità e sostegni. Tra gli ospiti: il direttore del Museo del Bardo di Tunisi, Moncef Ben Moussa, il poeta siriano libanese Adonis, il narratore algerino Yasmina Khadra

 
Via! – Fotografia di strada
babelmed   

Via! – Fotografia di strada  | babelmed | cultura mediterraneaIn mostra il progetto fotografico iniziato nel 2014 dal Goethe-Institut, con 10 fotografi - 5 in Germania e 5 in Italia - che nell’arco di un anno hanno fotografato secondo i canoni della fotografia di strada. Museo di Roma in Trastevere - 30 gennaio - 3 aprile 2016

 

Inizio | Prev_Page 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Next_Page | Fine

Pagina 1 di 39