babelmed - il sito sulle culture del mediterraneo - Homepage | babelmed,cultura mediterranea,società mediterranea,informazione e dibattito nel Mediterraneo,dossier e inchieste nel Mediterraneo,diario di viaggio nel Mediterraneo,arte nel Mediterraneo,spettacolo nel Mediterraneo,musica nel Mediterraneo,letteratura nel Mediterraneo,poesia nel Mediterraneo,cinema mediterraneo,teatro mediterraneo,artista mediterraneo,arte culinaria del Mediterraneo,mondo arabo in movimento,libro nel Mediterraneo,traduzione nel Mediterraneo
I racconti del lavoro invisibile
babelmed   

I racconti del lavoro invisibile | babelmed | cultura mediterraneaCominciano il 29 gennaio, alla Casa internazionale delle donne, I racconti del lavoro invisibile, percorso multi-mediale di ricerca e rappresentazione della femminilizzazione del lavoro come paradigma che ha trasformato il modo di lavorare, le richieste - o le pretese? - del mercato del lavoro per tutti/e, in questi tempi precari. dal 29 gennaio al 28 febbraio 2015.

 
Liberazione di Alaa Abdel Fattah
COSPE   

Liberazione di Alaa Abdel Fattah | babelmed | cultura mediterraneaCOSPE chiede la liberazione di Alaa Abdel Fattah. Dopo 8 mesi carcere e 80 giorni consecutivi di sciopero della fame Alaa è in condizioni critiche.

La petizione per la liberazione di Alaa è ancora attiva e ha raggiunto quota 24mila firme!

 
Per ricordare lo sterminio del popolo rom
babelmed   

Per ricordare lo sterminio del popolo rom | babelmed | cultura mediterraneaPer ricordare lo sterminio del popolo rom | babelmed | cultura mediterraneaA Roma, in occasione della Giornata della Memoria, il 27 gennaio al Senato si terrà l’incontro “Lo sterminio del popolo rom nel nazifascismo e la nuova intolleranza”. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

 
Gli oggetti degli immigrati restituiti dal mare, mostra a Bologna
babelmed   

Gli oggetti degli immigrati restituiti dal mare, mostra a Bologna | babelmed | cultura mediterranea“Lampedusa o dell’esteso deserto” è il progetto del fotografo Massimiliano Gatti in mostra a Bologna dal 21 gennaio all’8 marzo 2015 nell’ambito di Arte Fiera. Un Corano, una teiera, una radio: gli oggetti restituiti dal mare narrano l'immigrazione.

 
Nella Francia multietnica crescono diffidenza e paura
Marco Cesario   

Nella Francia multietnica crescono diffidenza e paura | babelmed | cultura mediterraneaReportage da Sarcelles, la «Piccola Gerusalemme» francese alle porte di Parigi. «Qui la situazione è tranquilla, ma ogni volta che c’è un problema in Medio Oriente, la tensione sale»

 
Una matita contro la violenza
babelmed   

Una matita contro la violenza | babelmed | cultura mediterraneaI disegnatori di tutto il mondo hanno reagito all’attacco al Charlie Hebdo realizzando decine di vignette di solidarietà e condanna. Eccone alcune.

 
MUZZIKA ! Dicembre 2014 - Gennaio 2015
Nadia Khouri-Dagher   

MUZZIKA ! Dicembre 2014 - Gennaio 2015 | babelmed | cultura mediterraneaQuesto mese vi presentiamo Raul Rodriguez e il suo fortunato matrimonio tra musiche spagnole e cubane; Tom Theuns e Paul Russell con il loro duo di chitarre folk libere come l'aria; Didier Laloy e Kathy Adam fanno cantare insieme la “popolare” fisarmonica e il “nobile” violoncello, un matrimonio finora impensato; Korrontzi ci fa danzare follemente sulla fisarmonica e le ...

 
Radio M, prima radio libera d’Algeria?
Nathalie Galesne   

Radio M, prima radio libera d’Algeria? | babelmed | cultura mediterraneaRadio M, prima radio libera d’Algeria? | babelmed | cultura mediterraneaMentre si fanno i primi faticosi passi verso un’apertura del settore televisivo all’iniziativa privata, quello delle radio resta bloccato fino al 2015. Questo non ha impedito a Radio M di muoversi con anticipo per diventare una delle prime radio libere del paese. Compito facilitato dalla sovvenzione ottenuta attraverso il programma Ebticar. Incontro con Nejam Rondeleux, giornalista del team di Radio M. (Ebticar/Radio M)

 
Mohamed Ali, Amina e Hichem: 450 euro al mese
Saba Sbouai   

Mohamed Ali, Amina e Hichem: 450 euro al mese | babelmed | cultura mediterraneaMohamed Ali, Amina e Hichem: 450 euro al mese | babelmed | cultura mediterraneaMohamed Ali e Amina sono una coppia di trentenni, vivono a Manouba insieme con loro figlio. Lui è professore di informatica, lei lavorava come tecnico di laboratorio, ma ha smesso di lavorare un anno fa, prima della nascita di Hichem. “Guadagnano” 1023 dinari al mese (450 euro), ma ne spendono 1299. Un tuffo nel loro portafogli, per conoscere la realtà di una giovane coppia in Tunisia. (Ebticar/Inkyfada).

 
L’attivismo della società civile in Libia nonostante le difficoltà
Farid Adly/Medit   

L’attivismo della società civile in Libia nonostante le difficoltà | babelmed | cultura mediterraneaGià nel marzo 2011 nel paese si contavano quasi duemila organizzazioni operanti nei settori dell’assistenza, cultura, gioventù, diritti umani, parità di genere, servizi alla persona. Un lavoro di volontariato che ha mobilitato decine di migliaia di persone che credevano nel cambiamento e speravano in uno sviluppo democratico della società post-Gheddafi.

 
Reading letterario palestinese
babelmed   

Reading letterario palestinese | babelmed | cultura mediterraneaSabato 24 gennaio 2015 a partire dalle 17.30 presso La Villetta Garbatella a Roma, pomeriggio di lettura e commento del romanzo “Ogni mattina a Jenin”, di Susan Abulhawa, edito da Feltrinelli e tradotto in 26 lingue.

 
È “Questione di immagine”
Elisabetta Gatto   

È “Questione di immagine” | babelmed | cultura mediterraneaLa fotografia è appropriarsi della realtà, la scrittura è interpretazione, secondo Susan Sontag. In una società sempre più incentrata – a tratti ossessionata – dal visuale, è paradossale che sia così scarsa la conoscenza del linguaggio delle immagini.

 
La seconda mutazione dell’islam
Internazionale   

La seconda mutazione dell’islam | babelmed | cultura mediterranea«Se un cronista dell’epoca avesse provato a spiegare ai persiani l’atrocità delle guerre di religione che sconvolgevano l’Europa, di sicuro i suoi interlocutori avrebbero concluso che tutti gli europei erano barbari…».

 
La Francia in lutto
babelmed   

La Francia in lutto | babelmed | cultura mediterraneaRaggelato, sconvolto dal dolore, il mondo dell’informazione e la società francese si mobilitano, compatti, per denunciare il massacro commesso nella redazione di Charli Hebdo. Giornata di lutto nazionale decretata l’8 gennaio, persone in piazza ovunque, e una grande manifestazione unitaria domenica 11 per dire no all’odio.

 
Egitto: le contraddizioni della musica indie
Rami Abadir   

Egitto: le contraddizioni della musica indie | babelmed | cultura mediterraneaEgitto: le contraddizioni della musica indie | babelmed | cultura mediterraneaL’inizio del nuovo millennio ha visto nascere la scena musica “indie” in Egitto, nutrita dagli artisti e gruppi delusi dall’industria musica di mercato. Circa 14 anni dopo, questo termine resta ambiguo e difficile da definere. Mada Masr esplora le luci e ombre dell’industria musicale indipendente in Egitto. (Ebticar/Mada Masr)

 
Una vita indipendente: sempre più tardi
Visualizing Impact   

Una vita indipendente: sempre più tardi | babelmed | cultura mediterraneaUna vita indipendente: sempre più tardi | babelmed | cultura mediterraneaUn primato insospettabile è stato raggiunto nella regione del Medio Oriente e Nord Africa. I giovani maschi sono tra coloro che si sposano più tardi rispetto a tutti i paesi in via di sviluppo. In una regione dove il matrimonio è ancora sinonimo di indipendenza dalla famiglia, questo è uno dei più evidenti segnali della perdurante disoccupazione diffusa, come spiega bene l’infografica di Visualizing Impact.

 
Safineh, video dedicato al porto di Beirut
babelmed   

Safineh, video dedicato al porto di Beirut | babelmed | cultura mediterraneaSafineh, video dedicato al porto di Beirut | babelmed | cultura mediterraneaGab Ferneiné è un consulente per la comunicazione con la passione per il video sperimentale. Il suo ultimo lavoro, Safineh, nave in arabo. In questa breve intervista, pubblicata originariamente da Mashallah News, spiega come è nato questo lavoro in collaborazione con il giovane musicista indipendente Nabil Saliba, noto come Trash.Inc, diventato celebre anche grazie al sito di file sharing PirateBeirut. (Ebticar/Mashallah news)

 

Inizio | Prev_Page 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Next_Page | Fine

Pagina 1 di 21