babelmed - il sito sulle culture del mediterraneo - Homepage | babelmed,Mediterranean culture,Mediterranean society,information and debate in the Mediterranean,dossier and report in the Mediterranean,travel narrative in the Mediterranean,Art in the Mediterranean,spectacle in the Mediterranean,music in the Mediterranean,literature in the Mediterranean,poetry in the Mediterranean,Mediterranean cinema,Mediterranean theater,Mediterranean artist,culinary arts in the Mediterranean,Arab world moving,book in the Mediterranean,translation in the Mediterranean
Radio M, prima radio libera d’Algeria?
Nathalie Galesne   

Radio M, prima radio libera d’Algeria? | babelmed | cultura mediterraneaRadio M, prima radio libera d’Algeria? | babelmed | cultura mediterraneaMentre si fanno i primi faticosi passi verso un’apertura del settore televisivo all’iniziativa privata, quello delle radio resta bloccato fino al 2015. Questo non ha impedito a Radio M di muoversi con anticipo per diventare una delle prime radio libere del paese. Compito facilitato dalla sovvenzione ottenuta attraverso il programma Ebticar. Incontro con Nejam Rondeleux, giornalista del team di Radio M. (Ebticar/Radio M)

 
La seconda mutazione dell’islam
Internazionale   

La seconda mutazione dell’islam | babelmed | cultura mediterranea«Se un cronista dell’epoca avesse provato a spiegare ai persiani l’atrocità delle guerre di religione che sconvolgevano l’Europa, di sicuro i suoi interlocutori avrebbero concluso che tutti gli europei erano barbari…».

 
La Francia in lutto
babelmed   

La Francia in lutto | babelmed | cultura mediterraneaRaggelato, sconvolto dal dolore, il mondo dell’informazione e la società francese si mobilitano, compatti, per denunciare il massacro commesso nella redazione di Charli Hebdo. Giornata di lutto nazionale decretata l’8 gennaio, persone in piazza ovunque, e una grande manifestazione unitaria domenica 11 per dire no all’odio.

 
Mohamed Ali, Amina e Hichem: 450 euro al mese
Saba Sbouai   

Mohamed Ali, Amina e Hichem: 450 euro al mese | babelmed | cultura mediterraneaMohamed Ali, Amina e Hichem: 450 euro al mese | babelmed | cultura mediterraneaMohamed Ali e Amina sono una coppia di trentenni, vivono a Manouba insieme con loro figlio. Lui è professore di informatica, lei lavorava come tecnico di laboratorio, ma ha smesso di lavorare un anno fa, prima della nascita di Hichem. “Guadagnano” 1023 dinari al mese (450 euro), ma ne spendono 1299. Un tuffo nel loro portafogli, per conoscere la realtà di una giovane coppia in Tunisia. (Ebticar/Inkyfada).

 
Il Sahara suona il rock
Arnaud Contrera   

Il Sahara suona il rock  | babelmed | cultura mediterraneaIl Sahara suona il rock  | babelmed | cultura mediterraneaIl fotografo francese Arnaud Contrera percorre da diversi anni il deserto del Sahara per raccontare attraverso la musica che nasce tra le dune il cambiamento della regione. Attraverso una campagna di crowdfunding punta a completare il suo progetto fotografico e pubblicare il libro “Sahara Rocks”, un documento unico di una cultura indipendente in rapida trasformazione. Qui spiega perché. (Ebticar/Mashallah news)

 
Youssef Alimam, “Libido”, con humour
Marianne Roux   

Youssef Alimam, “Libido”, con humour | babelmed | cultura mediterraneaYoussef Alimam, “Libido”, con humour | babelmed | cultura mediterraneaA 22 anni Youssef Alimam si è aggiudicato il premio Youssef Chahine Giovani per il miglior cortometraggio e il Rotary Award per il miglior film per la pace, grazie a un piccolo cortometraggio in cui combina i suoi diversi talenti di artista indipendente a tutto tondo: regia, sceneggiatura, suono. E in cui recita, con effetti esilaranti perché si parla di sesso. (Ebticar/Mashallah news)

 
Turchia, stampa stritolata nella guerra tra Akp-Gülen
Marco Cesario   

Turchia, stampa stritolata nella guerra tra Akp-Gülen | babelmed | cultura mediterraneaDopo le inchieste sulla corruzione, la retata di Erdogan contro i giornalisti vicini a Gülen. Tutto comincia con il tweet premonitorio di Fuat Avni, pseudonimo della misteriosa talpa annidata nei gangli dell’establishment turco, che già s’era distinto in passato per aver rivelato in anteprima future operazioni di polizia.

 
Ado Hasanovic, “l’angelo di Srebrenica”
Tatjana Đorđević   

Ado Hasanovic, “l’angelo di Srebrenica”  | babelmed | cultura mediterraneaGirato nel 2010 dal giovane regista bosniaco, il film parla di una giornata a Srebrenica oggi: “Non è una città morta come molti pensano”. Durante l’assedio  del 1992–1995 ha perso molti familiari ma non ha mai perso l’amore per la sua città. Il suo nuovo film “Rock my trumpet” racconta di due giovani: è il progetto per il primo anno degli studi presso il Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma.

 
Liberazione di Alaa Abdel Fattah
COSPE   

Liberazione di Alaa Abdel Fattah | babelmed | cultura mediterraneaCOSPE chiede la liberazione di Alaa Abdel Fattah. Dopo 8 mesi carcere e 80 giorni consecutivi di sciopero della fame Alaa è in condizioni critiche.

La petizione per la liberazione di Alaa è ancora attiva e ha raggiunto quota 24mila firme!

 
Una matita contro la violenza
babelmed   

Una matita contro la violenza | babelmed | cultura mediterraneaI disegnatori di tutto il mondo hanno reagito all’attacco al Charlie Hebdo realizzando decine di vignette di solidarietà e condanna. Eccone alcune.

 
Una vita indipendente: sempre più tardi
Visualizing Impact   

Una vita indipendente: sempre più tardi | babelmed | cultura mediterraneaUna vita indipendente: sempre più tardi | babelmed | cultura mediterraneaUn primato insospettabile è stato raggiunto nella regione del Medio Oriente e Nord Africa. I giovani maschi sono tra coloro che si sposano più tardi rispetto a tutti i paesi in via di sviluppo. In una regione dove il matrimonio è ancora sinonimo di indipendenza dalla famiglia, questo è uno dei più evidenti segnali della perdurante disoccupazione diffusa, come spiega bene l’infografica di Visualizing Impact.

 
Safineh, video dedicato al porto di Beirut
babelmed   

Safineh, video dedicato al porto di Beirut | babelmed | cultura mediterraneaSafineh, video dedicato al porto di Beirut | babelmed | cultura mediterraneaGab Ferneiné è un consulente per la comunicazione con la passione per il video sperimentale. Il suo ultimo lavoro, Safineh, nave in arabo. In questa breve intervista, pubblicata originariamente da Mashallah News, spiega come è nato questo lavoro in collaborazione con il giovane musicista indipendente Nabil Saliba, noto come Trash.Inc, diventato celebre anche grazie al sito di file sharing PirateBeirut. (Ebticar/Mashallah news)

 
MUZZIKA ! Dicembre 2014 - Gennaio 2015
Nadia Khouri-Dagher   

MUZZIKA ! Dicembre 2014 - Gennaio 2015 | babelmed | cultura mediterraneaQuesto mese vi presentiamo Raul Rodriguez e il suo fortunato matrimonio tra musiche spagnole e cubane; Tom Theuns e Paul Russell con il loro duo di chitarre folk libere come l'aria; Didier Laloy e Kathy Adam fanno cantare insieme la “popolare” fisarmonica e il “nobile” violoncello, un matrimonio finora impensato; Korrontzi ci fa danzare follemente sulla fisarmonica e le ...

 
Per ricordare lo sterminio del popolo rom
babelmed   

Per ricordare lo sterminio del popolo rom | babelmed | cultura mediterraneaPer ricordare lo sterminio del popolo rom | babelmed | cultura mediterraneaA Roma, in occasione della Giornata della Memoria, il 27 gennaio al Senato si terrà l’incontro “Lo sterminio del popolo rom nel nazifascismo e la nuova intolleranza”. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

 
Libertà d’associazione, ostacoli in Marocco
Jalal el Hakmaoui/Medit   

Libertà d’associazione, ostacoli in Marocco | babelmed | cultura mediterraneaSi contano 90 mila associazioni, ma il ruolo dello Stato sul rilascio delle autorizzazioni suscita polemiche. La Costituzione attuale (2011) considera il diritto di associarsi come uno dei più importanti. Il governo islamista del partito Giustizia e Sviluppo accusa le associazioni che operano nei diritti umani di essere finanziate dall’estero. Si moltiplicano le restrizioni.

 
Il dramma della Siria in due film al TFF
Stefanella Campana   

Il dramma della Siria in due film al TFF | babelmed | cultura mediterranea“Eau argentée, Syrie autoportrait” di Ossama Mohammed e Wiam Simav Bedirxan e “Il sergente immortale” di Ziad Kalthoum. Premiato al Concorso Internazionale come miglior film: “Mange tes morts” di Jean-Charles Hue. Successo del Festival e della retrospettiva di Giulio Questi, deceduto a 90 anni il 3 dicembre. La direttrice Martini: “Una fonte di continue scoperte”.

 

Inizio | Prev_Page 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 Next_Page | Fine

Pagina 12 di 33