babelmed - il sito sulle culture del mediterraneo - Homepage | babelmed,Mediterranean culture,Mediterranean society,information and debate in the Mediterranean,dossier and report in the Mediterranean,travel narrative in the Mediterranean,Art in the Mediterranean,spectacle in the Mediterranean,music in the Mediterranean,literature in the Mediterranean,poetry in the Mediterranean,Mediterranean cinema,Mediterranean theater,Mediterranean artist,culinary arts in the Mediterranean,Arab world moving,book in the Mediterranean,translation in the Mediterranean
MUZZIKA ! Dicembre 2014 - Gennaio 2015
Nadia Khouri-Dagher   

MUZZIKA ! Dicembre 2014 - Gennaio 2015 | babelmed | cultura mediterraneaQuesto mese vi presentiamo Raul Rodriguez e il suo fortunato matrimonio tra musiche spagnole e cubane; Tom Theuns e Paul Russell con il loro duo di chitarre folk libere come l'aria; Didier Laloy e Kathy Adam fanno cantare insieme la “popolare” fisarmonica e il “nobile” violoncello, un matrimonio finora impensato; Korrontzi ci fa danzare follemente sulla fisarmonica e le ...

 
Youssef Alimam, “Libido”, con humour
Marianne Roux   

Youssef Alimam, “Libido”, con humour | babelmed | cultura mediterraneaYoussef Alimam, “Libido”, con humour | babelmed | cultura mediterraneaA 22 anni Youssef Alimam si è aggiudicato il premio Youssef Chahine Giovani per il miglior cortometraggio e il Rotary Award per il miglior film per la pace, grazie a un piccolo cortometraggio in cui combina i suoi diversi talenti di artista indipendente a tutto tondo: regia, sceneggiatura, suono. E in cui recita, con effetti esilaranti perché si parla di sesso. (Ebticar/Mashallah news)

 
Turchia, stampa stritolata nella guerra tra Akp-Gülen
Marco Cesario   

Turchia, stampa stritolata nella guerra tra Akp-Gülen | babelmed | cultura mediterraneaDopo le inchieste sulla corruzione, la retata di Erdogan contro i giornalisti vicini a Gülen. Tutto comincia con il tweet premonitorio di Fuat Avni, pseudonimo della misteriosa talpa annidata nei gangli dell’establishment turco, che già s’era distinto in passato per aver rivelato in anteprima future operazioni di polizia.

 
Ado Hasanovic, “l’angelo di Srebrenica”
Tatjana Đorđević   

Ado Hasanovic, “l’angelo di Srebrenica”  | babelmed | cultura mediterraneaGirato nel 2010 dal giovane regista bosniaco, il film parla di una giornata a Srebrenica oggi: “Non è una città morta come molti pensano”. Durante l’assedio  del 1992–1995 ha perso molti familiari ma non ha mai perso l’amore per la sua città. Il suo nuovo film “Rock my trumpet” racconta di due giovani: è il progetto per il primo anno degli studi presso il Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma.

 
Il nuovo ruolo dei curdi nello scacchiere mediorientale
Federica Araco   

Il nuovo ruolo dei curdi nello scacchiere mediorientale | babelmed | cultura mediterraneaI violenti attacchi subiti in Iraq e l’assedio di Kobanê stanno sensibilizzando l’opinione pubblica sul più numeroso popolo senza Stato al mondo, diventato ormai un alleato chiave nella coalizione internazionale anti-jihadista. L’intervista di Babelmed al giornalista curdo iracheno Adib Fateh Alì.

 
I cristiani di Siria, tra il regime e gli islamisti
Omar Youssef Soliman   

I cristiani di Siria, tra il regime e gli islamisti | babelmed | cultura mediterraneaI cristiani di Siria, tra il regime e gli islamisti | babelmed | cultura mediterraneaI cristiani non si possono classificare sotto la stessa etichetta politica. Oltre alle perdite umane, hanno patito la distruzione di chiese e conventi: a Malloula, Homs e Aleppo. Molti i rapimenti, come quello di Padre dall'Oglio, ostile al regime, scomparso il 29 luglio 2014 e di cui non si sa più nulla. In un paese distrutto, quale sarà il loro futuro?

 
I cristiani del Libano
Amira Abdelnour   

I cristiani del Libano | babelmed | cultura mediterraneaI cristiani del Libano | babelmed | cultura mediterraneaE’ l’unico paese del mondo arabo con una maggioranza di cristiani e anche il solo paese arabo la cui costituzione, nata nel periodo coloniale, stabilisce l'appartenenza di ogni libanese ad una comunità religiosa. Ai Maroniti spetta la presidenza della repubblica e il controllo dell'esercito.

 
Ottomila chilometri di muri ancora da abbattere
Marco Cesario   

Ottomila chilometri di muri ancora da abbattere | babelmed | cultura mediterraneaQuello di Berlino non c'è più, ma sono oltre cinquanta le barriere ancora in piedi. I più emblematici oggi sono il muro israelo-palestinese, quello tra le due Coree, quello che protegge l'enclave di Melilla, quello tra Messico e Stati Uniti. Ma ci sono anche muri sconosciuti ai più che provocano ugualmente ferite, lacerazioni, drammi.

 
Per ricordare lo sterminio del popolo rom
babelmed   

Per ricordare lo sterminio del popolo rom | babelmed | cultura mediterraneaPer ricordare lo sterminio del popolo rom | babelmed | cultura mediterraneaA Roma, in occasione della Giornata della Memoria, il 27 gennaio al Senato si terrà l’incontro “Lo sterminio del popolo rom nel nazifascismo e la nuova intolleranza”. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

 
Libertà d’associazione, ostacoli in Marocco
Jalal el Hakmaoui/Medit   

Libertà d’associazione, ostacoli in Marocco | babelmed | cultura mediterraneaSi contano 90 mila associazioni, ma il ruolo dello Stato sul rilascio delle autorizzazioni suscita polemiche. La Costituzione attuale (2011) considera il diritto di associarsi come uno dei più importanti. Il governo islamista del partito Giustizia e Sviluppo accusa le associazioni che operano nei diritti umani di essere finanziate dall’estero. Si moltiplicano le restrizioni.

 
Il dramma della Siria in due film al TFF
Stefanella Campana   

Il dramma della Siria in due film al TFF | babelmed | cultura mediterranea“Eau argentée, Syrie autoportrait” di Ossama Mohammed e Wiam Simav Bedirxan e “Il sergente immortale” di Ziad Kalthoum. Premiato al Concorso Internazionale come miglior film: “Mange tes morts” di Jean-Charles Hue. Successo del Festival e della retrospettiva di Giulio Questi, deceduto a 90 anni il 3 dicembre. La direttrice Martini: “Una fonte di continue scoperte”.

 
Cristiani d'Algeria, una differenza discriminata
Ghania Khelifi   

Cristiani d'Algeria, una differenza discriminata | babelmed | cultura mediterraneaCristiani d'Algeria, una differenza discriminata | babelmed | cultura mediterraneaCaccia alle streghe contro i convertiti. L'ascesa dell'islamismo ha spinto gli ultimi cristiani ad abbandonare il loro culto o a esiliarsi in Europa. Nel 2006 una legge sulla gestione dei luoghi di culto è stata adottata per penalizzare il proselitismo non musulmano.

 
La vulnerabilità degli aleviti turchi nella crisi siriana
Övgü Pınar   

La vulnerabilità degli aleviti turchi nella crisi siriana | babelmed | cultura mediterraneaLa recente esperienza di un calciatore curdo alevita può far luce sugli effetti della guerra siriana e del “califfato” dello Stato islamico in Turchia.

 
Libertà di associazione. Egitto, minacciato il diritto ad associarsi
Dina Kabil/Medit   

Libertà di associazione. Egitto, minacciato il diritto ad associarsi | babelmed | cultura mediterraneaSono sotto tiro le Ong che si occupano dei diritti della persona e che si impegnano in politica. Secondo Amani Kandil, alla guida della rete araba delle Ong, in Egitto se ne contano 42.600, comprese 820 specializzate nella difesa dei diritti. Centinaia di egiziani sono detenuti per aver infranto una legge che vieta ogni forma di manifestazione.

 
Buongiorno Taranto. Storie ai confini della realtà
Federica Araco   

Buongiorno Taranto. Storie ai confini della realtà | babelmed | cultura mediterranea

Il regista Paolo Pisanelli racconta in presa diretta le tensioni e le passioni di una città inquinata dai fumi tossici dello stabilimento siderurgico più grande d’Europa: l’Ilva.

 

Inizio | Prev_Page 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 Next_Page | Fine

Pagina 14 di 35