babelmed - il sito sulle culture del mediterraneo - Homepage | babelmed,Mediterranean culture,Mediterranean society,information and debate in the Mediterranean,dossier and report in the Mediterranean,travel narrative in the Mediterranean,Art in the Mediterranean,spectacle in the Mediterranean,music in the Mediterranean,literature in the Mediterranean,poetry in the Mediterranean,Mediterranean cinema,Mediterranean theater,Mediterranean artist,culinary arts in the Mediterranean,Arab world moving,book in the Mediterranean,translation in the Mediterranean
La Carta di Lampedusa: un’altra Europa è possibile?
Federica Araco   

La Carta di Lampedusa: un’altra Europa è possibile? | babelmed | cultura mediterraneaIl documento, condiviso da associazioni e cittadini di diversi Paesi riuniti sull’isola, rivendica il rispetto della libertà e della dignità di tutti e si oppone alle politiche di militarizzazione e discriminazione che hanno trasformato il Mediterraneo in un cimitero sommerso.

 
Lego bombing: mattoncini colorati contro il degrado urbano
babelmed   

Lego bombing: mattoncini colorati contro il degrado urbano | babelmed | cultura mediterranea

Una nuova forma di resistenza urbana che aggiusta simbolicamente i muri rovinati degli edifici decadenti e abbandonati delle nostre città usando i coloratissimi mattoncini Lego.

 
Libertà di stampa e di opinione. Cos'è cambiato nei Paesi della "Primavera araba"
Medit   

Libertà di stampa e di opinione.  Cos'è cambiato nei Paesi della "Primavera araba" | babelmed | cultura mediterraneaSono scesi nelle piazze per chiedere più libertà, più giustizia in Tunisia, Egitto, Libia, Marocco. Nelle inchieste in quei Paesi una cronaca aggiornata che ci fa conoscere che cosa è cambiato sulla libertà di stampa e di espressione.

 
Urban Walls: dal graffitismo alla Street Art
Federica Araco   

Urban Walls: dal graffitismo alla Street Art | babelmed | cultura mediterraneaDa anni centinaia di artisti in tutto il mondo realizzano le loro opere nello spazio urbano. Un fenomeno complesso e in continua espansione, spiega Simone Pallotta, curatore di arte pubblica e urbana e direttore artistico di WALLS. L’intervista di Babelmed.

 
MUZZIKA ! Dicembre 2013-Gennaio 2014
Nadia Khouri-Dagher   

MUZZIKA ! Dicembre 2013-Gennaio 2014 | babelmed | cultura mediterraneaCon l'inizio di questo 2014, lo 'oudista tunisino Dhafer Youssef con “Birds requiem” firma un disco superbo. Karim Baggili invita il Trio Joubran e alterna la sua chitarra con un 'oud. Renaud Garcia-Fons presenta il meglio dei suoi 20 anni di carriera. Jerez Texas ritorna con...

 
Naufraghi, la solitudine dei numeri 161, 166 e 179
Karim Metref   

Naufraghi, la solitudine dei numeri 161, 166 e 179 | babelmed | cultura mediterraneaLa storia sconosciuta di tre naufraghi del 3 ottobre di Lampedusa sepolti a Calascibetta nel cuore della Sicilia. Erano sulla vecchia barca affondata con circa 500 profughi eritrei, più di 300 furono inghiottiti dal mare.

 
Le alte mura della città invisibile
Federica Araco   

Le alte mura della città invisibile | babelmed | cultura mediterraneaA Roma ci sono più di 8mila profughi, richiedenti asilo e rifugiati politici a fronte dei 2200 posti d’accoglienza garantiti dal Comune. Molti di loro, pur avendo ottenuto la protezione internazionale, vivono in baraccopoli, insediamenti informali e strutture fatiscenti senza nessun accesso ai servizi e all’assistenza di cui hanno diritto.

 
Amara Lakhous, lo scrittore che non conosce confini
Nathalie Galesne   

Amara Lakhous, lo scrittore che non conosce confini | babelmed | cultura mediterraneaIl secondo millennio è appena cominciato quando gli italiani realizzano attraverso il loro entusiasmo per uno scrittore algerino, Amara Lakhous, che il loro paese si è trasformato da terra di emigrazione in terra di immigrazione. Ritratto di un nomade della lingua e delle letterature.

 
Uno scandalo di corruzione scuote la Turchia
Övgü Pınar   

Uno scandalo di corruzione scuote la Turchia | babelmed | cultura mediterraneaUn'indagine sulla corruzione che coinvolge figli di ministri e uomini d'affari di alto profilo ha portato migliaia di turchi di nuovo in piazza. Ma il fatto che lo scandalo sia emerso per vendetta in una lotta di potere tra il governo e una comunità religiosa, sua ex alleata, invita alla prudenza.

 
Israele/Gaza: la frontiera sotterranea
Federica Araco   

Israele/Gaza: la frontiera sotterranea | babelmed | cultura mediterraneaIl passaggio via terra è bloccato dal muro e il sistema Iron Drone neutralizza ogni missile: l’unica strada per Hamas è tentare di colpire il nemico dal sottosuolo.

 
Perché costruiamo nuovi muri per dividerci?
Mark Rice-Oxley e i corrispondenti del Guardian   

Perché costruiamo nuovi muri per dividerci? | babelmed | cultura mediterraneaUsando immagini satellitari, foto inviate dai lettori, video e testimonianze di prima mano, i giornalisti del Guardian hanno mappato in tutto il mondo i nuovi muri in costruzione.

 
In Molise uno “sconfinato cimitero di veleni”
Emanuela Frate   

In Molise uno “sconfinato cimitero di veleni” | babelmed | cultura mediterraneaTra la Statale Bifernina e la Trignina, e le province di Isernia e Campobasso. Il business illegale legato alle ecomafie risale a 20 anni fa. Un pool di Procure coordinate dal Procuratore di Isernia Paolo Albano sta portando avanti le indagini sull’ecocidio.

 
Natale senza indignazione
Andrea Segre   

Natale senza indignazione  | babelmed | cultura mediterraneaPer gentile concessione dell’autore, riprendiamo il post pubblicato da Andrea Segre sul suo blog personale in cui fa il punto sui recenti, drammatici fatti che hanno coinvolto il Centro di Lampedusa e il CIE di Ponte Galeria. “Senza alcuna retorica e con molta chiarezza”.

 
Rita El Khayat, lettere da Casablanca
Stefanella Campana   

Rita El Khayat, lettere da Casablanca | babelmed | cultura mediterraneaE’ il suo epistolario con Abdelkebir Khatibi, il primo tra una donna e un uomo nella tradizione letteraria islamica, due intellettuali marocchini che instaurano una profonda relazione. Una delle più importanti voci del Marocco e del Maghreb: scrittrice, etno-psichiatra, psicanalista.

 
La violenza sessuale come arma della guerra in Siria
Övgü Pınar   

La violenza sessuale come arma della guerra in Siria | babelmed | cultura mediterraneaSecondo il rapporto dell’Euro-Mediterranean Human Rights Network, seimila donne siriane sono state stuprate nel 2013. Molte di loro subiscono ulteriori abusi nei campi profughi dove cercano riparo.

 

Inizio | Prev_Page 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 Next_Page | Fine

Pagina 22 di 35