babelmed - il sito sulle culture del mediterraneo - Homepage | babelmed,Mediterranean culture,Mediterranean society,information and debate in the Mediterranean,dossier and report in the Mediterranean,travel narrative in the Mediterranean,Art in the Mediterranean,spectacle in the Mediterranean,music in the Mediterranean,literature in the Mediterranean,poetry in the Mediterranean,Mediterranean cinema,Mediterranean theater,Mediterranean artist,culinary arts in the Mediterranean,Arab world moving,book in the Mediterranean,translation in the Mediterranean
Eco-mafie e le molte complicità
Stefanella Campana   

Eco-mafie e le molte complicità  | babelmed | cultura mediterraneaTavola rotonda a Greenaccord. Roberti, Procuratore nazionale Antimafia: le mafie sono entrate nel business delle fonti energetiche alternative. Denuncia Pergolizzi, Legambiente “Il ruolo dei clan nei rifiuti nocivi è stato possibile per l’assenza dello Stato. Realacci, presidente Commissione Ambiente della Camera: dove sono finiti i 4 miliardi di euro dati dallo Stato alla Campania?

 
L’appello di Amnesty per fermare la violenza sessuale nel campo di Zaatari
Amnesty International   

L’appello di Amnesty per fermare la violenza sessuale nel campo di Zaatari | babelmed | cultura mediterraneaL’associazione internazionale denuncia le violenze subite dalle donne siriane nel campo allestito dall’UNHCR in Giordania che ospita 120mila persone.

 
“Lo sguardo ferito” di Rabah Belamri sull'Algeria
Karim Metref   

“Lo sguardo ferito” di Rabah Belamri sull'Algeria  | babelmed | cultura mediterraneaUno dei più bei romanzi scritti sul periodo della guerra di Liberazione algerina non è neutrale, ma nemmeno schierato. Per essere dentro al conflitto, senza esserne parte, lo scrittore algerino sceglie lo sguardo di Hassan, un bambino che cresce e scopre il mondo in mezzo alla guerra.

 
“Un muro contro l’immigrazione. Evros, porta orientale d’Europa”
Federica Araco   

“Un muro contro l’immigrazione. Evros, porta orientale d’Europa” | babelmed | cultura mediterraneaIl fiume che segna il confine tra Grecia e Turchia è per migliaia di persone in viaggio verso l’Europa una delle tappe più pericolose da superare. Mauro Prandelli lo racconta in 25 fotografie.

 
Algeria: Yasmina Khadra scende in politica
Ghania Khelifi   

Algeria: Yasmina Khadra scende in politica | babelmed | cultura mediterraneaLe elezioni presidenziali sono sempre un periodo di improbabili dicerie e speculazioni. Quelle previste nell'aprile 2014 non solo non smentiscono questa regola, ma sfociano in un vero e proprio vaudeville.

 
L’Italia dei “Porti Insicuri”
Federica Araco   

 L’Italia dei “Porti Insicuri” | babelmed | cultura mediterraneaSono migliaia i casi di “riammissioni sommarie” di stranieri dai porti adriatici verso la Grecia. È l’ennesima violazione dei diritti umani nei confronti dei migranti, in particolare minori, profughi e richiedenti asilo, all’interno dell’area Schengen. Il rapporto di MEDU.

 
Violenza, non amore: le foto più belle
babelmed   

Violenza, non amore: le foto più belle | babelmed | cultura mediterraneaIn mostra alla Camera del Lavoro di Milano le opere selezionate dal concorso video/fotografico "Lo Sguardo di Giulia". Nel bando la richiesta era di uscire dai soliti schemi del racconto: non più lei, la vittima, ma lui e le sue responsabilità.

 
A Melilla nuove lame per fermare i migranti
Federica Araco   

A Melilla nuove lame per fermare i migranti | babelmed | cultura mediterraneaUn giovane subsahariano è morto e altri quattro sono rimasti feriti alla frontiera spinata di Melilla, tra Marocco e Spagna. Madrid intanto stanzia nuovi fondi per ripristinare las cuchillas, piccole lame aguzze lungo la rete di protezione.

 
Greenaccord, un futuro a “rifiuti zero”
Hicham Houdaifa   

Greenaccord, un futuro a “rifiuti zero” | babelmed | cultura mediterraneaAl X° Forum Internazionale dell’Informazione e per la salvaguardia della Natura a Napoli presenti un centinaio di giornalisti da tutto il mondo e relatori di primo piano, su uno dei problemi più urgenti da risolvere. Stop a una crescita “a tutti i costi”. Il presidente Cauteruccio: in futuro, più spazio all’Africa e al tema “Ambiente e povertà”.

 
Reportage nella comunità egiziana d'Italia divisa tra Morsi e Sisi
Omar Abdel Aziz   

Reportage nella comunità egiziana d'Italia divisa tra Morsi e Sisi | babelmed | cultura mediterraneaMilano ha il maggior numero di egiziani, circa 50 mila (di cui 14 mila copti) su 110 mila, e ospita le principali organizzazioni di attivisti egiziani. Seguono Roma, Brescia e Torino. Dibattito politico animato nelle moschee ma c’è una maggioranza silenziosa di egiziani che rivela disaffezione per la politica.

 
Successo deI Torino Film Festival “più pop”
Stefanella Campana   

Successo deI Torino Film Festival “più pop”  | babelmed | cultura mediterranea“Club Sándwich”,  del messicano Fernando Eimbcke, miglior film della 31^ edizione della rassegna, diretta per la prima volta da Paolo Virzì.

 
La minaccia nazista in Grecia: Alba Dorata
Övgü Pınar   

La minaccia nazista in Grecia: Alba Dorata | babelmed | cultura mediterraneaIl partito razzista greco Alba Dorata non minaccia solo gli avversari politici o gli immigrati ma anche i valori democratici dell’Europa.

 
Tirana dice No!
Emanuela Frate   

Tirana dice No! | babelmed | cultura mediterraneaSi tratta di 290 tonnellate di armi, munizioni, gas nervini e veleni vari a cui si aggiungono almeno 100mila tonnellate tra armi e munizioni ancora da disinnescare del regime comunista albanese.

 
MUZZIKA ! Novembre 2013
Nadia Khouri-Dagher   

MUZZIKA !  Novembre 2013 | babelmed | cultura mediterraneaEccezionale raccolto d'autunno questo novembre! Maghreb e Medio Oriente. Il duo di chitarra e percussioni di Kevin Seddiki e Bijan Chemirani. Anissa (Bensalah) ci regala un primo disco “brasiliano”. Le musiche del Kurdistan. Il violinista belga Daniel Willem e il suo gruppo con il loro jazz manouche. Infine, il grande Charles Aznavour...

 
I Chami: il genocidio dimenticato
Emanuela Frate   

I Chami: il genocidio dimenticato | babelmed | cultura mediterraneaQuesta popolazione di etnia e lingua albanese e di religione prevalentemente musulmana vive nella Ciamuria, un’area situata nella zona costiera al confine tra Grecia e Albania. Per decenni fu oggetto di maltrattamenti e persecuzioni, fino a una vera e propria pulizia etnica. Una questione irrisolta.

 

Inizio | Prev_Page 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 Next_Page | Fine

Pagina 24 di 35