FarawaySyria | profughi, UNHCR Libya, Nancy Porsia, Tripoli, Farawaysyria, rifugiati
FarawaySyria Stampa
babelmed   

FarawaySyria | profughi, UNHCR Libya, Nancy Porsia, Tripoli, Farawaysyria, rifugiatiLa mostra multimediale FarawaySyria è parte di una campagna promossa dall’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR) sui profughi e richiedenti asilo siriani in fuga dalla guerra verso la Libia.

Secondo l’UNHCR, questa è la più grave crisi umanitaria degli ultimi 20 anni e ha spinto finora più di 2 milioni di persone a lasciare il paese mentre sarebbero già 4 milioni i profughi interni. 1 milione di loro sono bambini e otre 740mila hanno meno di 11 anni.

Il progetto, presentato a Tripoli, racconta il viaggio dei rifugiati dalla Siria fino alla Libia ed è curato dalla giornalista italiana Nancy Porsia.

La mostra si divide in due parti:

-        una visione internazionale sui rifugiati attraverso i lavori fotografici realizzati in Siria e negli stati vicini;

-        il punto di vista libico e siriano sulla percezione dell’esodo verso la Libia, con i lavori di fotografi di entrambi i paesi.

L’evento, organizzato da UNHCR Libya in collaborazione con l’Ambasciata Italiana, l’Istituto di Cultura Italiana a Tripoli e l’Ambasciata Canadese, si terrà presso House of Culture (nel centro storico) a Tripoli (Libia), fino al 16 novembre 2013.

 


 

Per maggiori informazioni:

http://farawaysyria.org/