Ebraismo 2.0: dal Talmud a Internet | babelmed
Ebraismo 2.0: dal Talmud a Internet Stampa
babelmed   
Ebraismo 2.0: dal Talmud a Internet | babelmedDomenica 4 settembre, conferenze, concerti, visite guidate, collegamenti web, virtual tour alla Sinagoga di Napoli, per un’intera giornata all’insegna della tecnologia.

Ebraismo 2.0 è il tema comune scelto dall’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane come filo conduttore di questa manifestazione, ormai alla sua dodicesima edizione.

A Napoli, la giornata comincia alle 10.00 con l’apertura della Sinagoga e l’inizio delle visite guidate sulla storia e la cultura degli ebrei napoletani.
Le visite guidate partiranno ogni 30 minuti fino alle 12.30, per riprendere dopo pranzo alle 15.00 alle 18.00.

Alle 11.00 il Professor Stefano Levialdi terrà un colloquio con il Rabbino Capo Scialom Bahbout sul tema “Ebraismo2.0: spazio, tempo e comunicazione” confrontando similitudini e differenze tra il linguaggio del web e quello dell’ ebraismo.

Novità di quest’edizione sarà la messa in rete di tutte le comunità italiane in un ideale giro turistico: attraverso il sito dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane ( UCEI ) sarà possibile infatti fare dei tour virtuali e collegarsi via webcam con le altre Sinagoghe italiane; a questo scopo tre postazioni internet saranno messe a disposizione del pubblico per navigare sia sul sito dell’Ucei www.ucei.it/giornatadellacultura e sul nuovo sito della comunità di Napoli www.napoliebraica.it .

Sempre in rete è possibile seguire l’evento su Twitter e Facebook.

Il viaggio virtuale in Italia proseguirà anche con il video realizzato da Sorgente di Vita che, attraverso alcuni suoi servizi, ci regalerà uno spaccato dell’ebraismo italiano; particolarmente interessanti per il sud Italia, il video su Trani, quello sulla Comunità di Napoli e quello sul mosaico di un’antica Sinagoga ritrovato in Calabria a Bova Marina.

Le porte della Sinagoga saranno valicate anche da un'altra iniziativa che mescola tecnologia e cultura: il Bookcrossing .
Alcuni libri di cultura ebraica saranno lasciati in città, su panchine e muretti, e chi li troverà avrà il compito di andare sul sito www.bookcrossing.com , inserire un codice che troverà nel libro, utile per tracciarne il percorso e, dopo averlo letto, rimetterlo in circolazione, così che possa continuare a diffondere cultura e conoscenza.

Conclusione in musica alle 19.00, con il concerto di Susanna Canessa, violoncellista e folk singer, con Monica Doglione, (voce) e Luca Guida (percussioni), alla scoperta del folk nella musica tradizionale ebraica.

Per ragioni logistiche per il concerto è necessaria la prenotazione: napoliebraica@gmail.com , tel. 0817643480.
Sinagoga: via Cappella Vecchia, 31 – 80121 Napoli.


Programma completo della XII Giornata Europea della Cultura Ebraica:

parole-chiave: