Sabir a Lampedusa | Sabir, Lampedusa, Ascanio Celestini, Fiorella Mannoia, Arci, Comitato 3 Ottobre, Orchestra di Piazza Vittorio
Sabir a Lampedusa Stampa
babelmed   

Sabir a Lampedusa | Sabir, Lampedusa, Ascanio Celestini, Fiorella Mannoia, Arci, Comitato 3 Ottobre, Orchestra di Piazza VittorioDall’1 al 5 ottobre l’isola più a sud d’Italia ospiterà la prima edizione di Sabir, il Festival diffuso delle culture mediterranee promosso da Arci, Comitato 3 ottobre e Comune di Lampedusa, con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri e della Rai.

Il nome “Sabir” deriva dall’idioma parlato nei porti del Mediterraneo dal Medioevo fino a tutto il XIX secolo. Uno strumento di comunicazione meticcio e comune in cui confluivano parole provenienti da molte lingue e che consentiva a marinai, viaggiatori e mercanti della regione di comprendersi tra loro.

La scelta di questo nome per il Festival vuole ricordare e valorizzare la vocazione storica dell’isola che, per collocazione geografica e indole, sin dall’antichità è stata luogo di passaggio e incontro di grandi civiltà, tradizioni e saperi.

Oggi Lampedusa, nell’immaginario collettivo, è soprattutto legata ai grandi flussi migratori che attraversano il mare sulla rotta verso l’Europa e alle tragedie che nel canale di Sicilia si sono consumate a partire dalla metà degli anni Ottanta. L’accoglienza per migliaia di profughi e richiedenti asilo in fuga da guerre e disperazione è troppo spesso vincolata a condizioni di emergenza, nonostante il fenomeno sia ormai diventato una costante strutturale del mondo contemporaneo.

L’intento del Festival è dunque quello di restituire all’isola un’immagine diversa, di valorizzarne il potenziale sociale, economico e culturale rafforzando il suo ruolo di ponte tra le diverse sponde del Mediterraneo.

Nei 5 giorni di programmazione si alterneranno dibattiti con ospiti internazionali, laboratori, eventi teatrali e musicali e appuntamenti dedicati alla letteratura. Il 3 ottobre ci saranno varie iniziative in ricordo del tragico naufragio in cui nel 2013 persero la vita 368 migranti che coinvolgeranno i familiari delle vittime, i superstiti e molti esponenti della società civile.

La direzione artistica della programmazione teatrale è affidata ad Ascanio Celestini, mentre quella degli eventi musicali a Fiorella Mannoia.



Clicca 
QUI per scaricare il programma completo in PDF.



Per maggiori informazioni:

www.festivalsabirlampedusa.it


Pagina Facebook: Sabir Lampedusa Festival