T.R.I.P.: Travel Routes In Photography | trip magazine, Alessandro Rizzi, Narelle Autio, Pieter Hugo, Arianna Rinaldo, Travel Routes In Photography
T.R.I.P.: Travel Routes In Photography Stampa
babelmed   

T.R.I.P.: Travel Routes In Photography | trip magazine, Alessandro Rizzi, Narelle Autio, Pieter Hugo, Arianna Rinaldo, Travel Routes In PhotographyAl Museo Nazionale Romano – Terme di Diocleziano di Roma dal 18 ottobre al 18 dicembre si terrà la seconda edizione della mostra dedicata alla fotografia di viaggio contemporanea “T.R.I.P.: Travel Routes In Photography”, a cura di Arianna Rinaldo.

Promosso dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma, prodotto e organizzato dalla rivista the trip magazine, questo itinerario per immagini ha come tema il viaggio inteso sia come esperienza in cui il viaggiatore è protagonista che come percorso necessario per conoscere se stessi prima che il mondo.

T.R.I.P. Travel Routes In Photography integra nuovi linguaggi espressivi e pionieristiche forme di allestimento delle opere in mostra, offrendo allo spettatore inaspettate modalità di fruizione.

I tre autori proposti quest’anno “viaggiano” con il loro obiettivo in luoghi familiari e non: Pieter Hugo nel suo contraddittorio Sudafrica, Narelle Autio nella sua Australia blu e Alessandro Rizzi lontano da casa, in Giappone. Ciascuno, pur con un’intenzione e uno stile differenti, scopre e ci svela qualcosa di sé raccontando l’Altro.

Pieter Hugo (Sudafrica)

THERE IS A PLACE IN HELL FOR ME AND MY FRIENDS

Molti dei progetti di Hugo indagano specifiche realtà sociali in diversi paesi africani, soffermandosi spesso sui temi dell’identità.

In Hell l’autore ritrae amici, tutti nativi del Sudafrica, in ritratti ai quali il colore è stato portato via con una tecnica di postproduzione complessa. Il lavoro mette in discussione l'idea standardizzata di bellezza insieme alle distinzioni di razza in base al colore della nostra pelle, storicamente e fortemente presente nel suo paese d'origine.

//TRIP2014©Pieter-HugoTRIP2014©Pieter-Hugo

Narelle Autio (Australia)

WATERCOLOURS

Per Narelle immergersi nelle acque australiane significa immergersi nelle proprie origini, riscoprirne le radici, riportare alla luce reminiscenze della propria infanzia.

I colori e le sfumature del mare d’Australia la fanno sentire a casa, le fanno toccare la punta estrema della propria identità senza sentire mai il bisogno di riemergere per riprendere aria.

//TRIP2014©Narelle-Autio-Agence-VUTRIP2014©Narelle-Autio-Agence-VU

Alessandro Rizzi (Italia)

TOKYO DAYS

Emiliano DOC ma influenzato dalla fotografia americana contemporanea, Alessandro Rizzi, esce dal proprio paese per scoprirne un altro: il Giappone. Percorrendo le strade di Tokyo ci offre uno scorcio del Sol Levante intriso di poesia e romanticismo. Le sue immagini riflettono la sua visione del mondo come set, come palcoscenico in cui i gesti e i dettagli assumono significati universali. Senza costruire le immagini, secondo la tradizione della street photography, Rizzi ci lascia come sospesi in un mondo da decifrare, che lui stesso sta ancora esplorando.

//TRIP2014©Alessandro-RizziTRIP2014©Alessandro-Rizzi

 

 


 

Ufficio Stampa the trip magazine

Valentina Diaconale press@thetripmag.com

Per il complesso monumentale e il museo

Ufficio stampa Electa

per la Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma

Gabriella Gatto press.electamusei@mondadori.it

T.R.I.P.

Travel Routes In Photography

Museo Nazionale Romano - Terme di Diocleziano - Grandi Aule, Roma

Domenica 19 ottobre 2014

DATA FINE /

Giovedì 18 dicembre 2014

CURATRICE /

Arianna Rinaldo

INGRESSO LIBERO all’inaugurazione (sabato 18 ottobre alle 19,00).

BIGLIETTO MUSEO:

Intero 7 €, ridotto scuole 3,50 €.

Valido 3 giorni, consente l’accesso alle altre sedi del Museo Nazionale Romano

(Palazzo Massimo, Palazzo Altemps, Crypta Balbi).