“Cultura è Libertà” in Palestina, Territori occupati e Gaza | “Cultura è Libertà”, Terre des Hommes, Adania Shibli, femminile palestinese, UNRWA, Museo della Resistenza, Wasim Dahmash
“Cultura è Libertà” in Palestina, Territori occupati e Gaza Stampa
babelmed   

“Cultura è Libertà” in Palestina, Territori occupati e Gaza | “Cultura è Libertà”, Terre des Hommes, Adania Shibli, femminile palestinese, UNRWA, Museo della Resistenza, Wasim Dahmash

Novità del prossimo anno: “Cultura è Libertà”, l'Associazione di volontariato che promuove “Una campagna per la Palestina” nel prossimo anno sarà anche in Palestina, nei Territori occupati e a Gaza, con iniziative di cui saranno protagonisti giovani e donne.

Il 26 ottobre, “Cultura è Libertà” ha compiuto un anno con già un bagaglio di iniziative di successo e molte in cantiere. L’ultima, in ordine di tempo, è stato l'incontro a Bologna, in collaborazione con il Centro di documentazione e ricerca delle Donne e Terre des Hommes, con Adania Shibli, ("Noi Tutti" - babelmed 2009)  giovane scrittrice palestinese il cui ultimo libro “Pallidi segni di quiete” è stato presentato da Wasim Dahmash che ha messo in luce gli aspetti più originali dei suoi scritti. A Venezia il 5 novembre, con il patrocinio del Comune e in collaborazione col Circuito Cinema sarà presentata la rassegna di film palestinesi “Dalla Palestina, cinema senza diritti” che si svilupperà su quattro settimane presso la sala Giorgione.

Da Salerno è stata confermata la prosecuzione della rassegna "femminile palestinese", da marzo a maggio 2015, con il titolo “Femminile palestinese, di storia in storia”: un percorso che recupera la memoria tramite le immagini, le suggestioni e le informazioni che arrivano dai vari momenti della rassegna. Il racconto si dipana attraverso approfondimenti scientifici, momenti teatrali, concerti di musica araba, reading ....

A Roma, il, 19 dicembre, ci sarà una cena, con specialità palestinesi di diverse città, dove verranno presentate in dettaglio le idee programmatiche per il 2015. Sempre a Roma, se verrà accettato il progetto, si propone a gennaio uno spettacolo di narrazione teatrale con attori /attrici e musicisti/e italiani/e e palestinesi.

Per chi è a Torino da non perdere la mostra fotografica dell'archivio UNRWA sul “Lungo Viaggio” dei profughi palestinesi, con un documentario molto bello. Inaugurazione il 13 novembre al Museo diffuso della Resistenza.