Helmi M'hadhbi suona l'antico strumento arabo | Helmi M'hadhbi, Centro Baobab, LIUTAI A GAZA, Cultura è Libertà, Al Kamandjati, scuola palestinese di musica
Helmi M'hadhbi suona l'antico strumento arabo Stampa
babelmed   

//Foto da post Cultura è Libertà una campagna per la PalestinaFoto da post Cultura è Libertà una campagna per la PalestinaHelmi M'hadhbi, musicista tunisino, suona l'antico strumento arabo. "Dedico le mie musiche al popolo tunisino, il primo a rompere il silenzio e a dire: “dégage!“ al dittatore. E ai popoli che si sono lasciati avvolgere dalla brezza di libertà e si sono ribellati contro l’ingiustizia. Le dedico a tutti bambini che vivono nella sofferenza... e in particolare, ai bambini palestinesi, esempio di resistenza e di speranza. Perché dalle tenebre dell’oppressione nasce la luce della libertà”. Ogni brano verrà illustrato dall'autore nell'atmosfera suggestiva e accogliente del Centro Baobab.

Ingresso a sottoscrizione (min.5 euro) a sostegno del progetto "LIUTAI A GAZA, la musica al lavoro contro la distruzione", promosso da Cultura è Libertà e Al Kamandjati, scuola palestinese di musica

Cena etnica alle 20. Prenotazione obbligatoria al 3474890740, anche con sms. 10 euro.

 

Centro Culturale Baobab

 

Via Cupa, 5

 

06 97848219 - 329 2037420

 

 

Map: