I laboratori del Nationless Pavilion | Nationless Pavilion, S.a.L.E Docks, Lecce, Venezia, Nation25, Chris Jones, Elliot Perkins, Alessandra Pomarico, Free Home University
I laboratori del Nationless Pavilion Stampa
babelmed   

I laboratori del Nationless Pavilion | Nationless Pavilion, S.a.L.E Docks, Lecce, Venezia, Nation25, Chris Jones, Elliot Perkins, Alessandra Pomarico, Free Home University

 

Dal 20 al 31 ottobre il progetto internazionale Nationless Pavilion realizzerà a Lecce e Venezia due cicli di laboratori d’arte contemporanea che confluiranno in un’installazione collettiva che sarà presentata il 31 ottobre 2015 al S.a.L.E Docks di Venezia dedicata alla Nazione 25, con le sue problematiche e possibilità.

Nation25 segna quel gesto immaginario e necessario che prende in considerazione il popolo dei rifugiati dal punto di vista territoriale e dei diritti umani. Considerarli la 25esima Nazione per demografia, ci dà la grande possibilità di mettere in discussione, alla luce dei fatti odierni, il concetto di Stato-Nazione attraverso le contraddizioni eclatanti che esercita.

Tutti i laboratori sono ad iscrizione gratuita e rivolti in particolar modo a migranti, rifugiati e a coloro che lavorano con la pratica artistica, le tematiche migratorie e gli studi post coloniali.

Per iscriversi e partecipare, inviare una mail con breve biografia e i propri contatti a: nazione25@gmail.com   fino al 20 ottobre 2015.

Le candidature saranno prese in considerazione da Nation25 compatibilmente con il numero limite dei partecipanti.

Per chi non potrà partecipare agli incontri, l'invito è di inviare i propri lavori, contributi e progetti sul tema, in itinere o ancora da realizzare scrivendo a: nazione25@gmail.com

 

 


 

Programma

Laboratorio I // 20-24 ottobre 2015 // Castrì (LE) - Lecce

Artist leader: Ultra-red (Chris Jones e Elliot Perkins)

in collaborazione con Free Home University , co-curatela di Alessandra Pomarico

Il laboratorio prende forma attraverso la pratica artistica degli Ultra-red, collettivo che si muove fra sound art e politica, in un approccio pedagogico che pensa l'ascolto come metodologia di investigazione sociale.

Laboratorio II // 26-28 ottobre 2015 // Venezia, S.a.L.E. Docks Artist leader: Emilio Fantin - "Nomadismo dell’immaginazione, nomadismo della paura"

in collaborazione con AtWork Lab e lettera27

Un laboratorio che affronta il tema del nomadismo tramite diversi approcci: nomadismo dei pensieri (immaginazione), nomadismo del corpo (migrazione).Un lavoro che inizia dalla realtà, percorre i sogni e punta a restituire in dialogo con l’esterno le proprie immagini.

Laboratorio III // 29-30 ottobre 2015 // Venezia, S.a.L.E. Docks Artist leader: Avenir Institute, (Denis Maksimov)

State (?)- after-State: Future Potentiality of Post-Nation

Il concetto di Stato-Nazione attraverso le contraddizioni contemporanee e passate che lo mettono in crisi. Si indagano le possibilità future come territorio in cui coesistono paradossi, utopie, eterotopie, scenari meticci ed inclusivi.

Il territorio veneziano e quello di Castrì (LE) aderiscono tramite la loro rete di SPRAR insieme ad Archivio Memorie Migranti (RM) e Civico Zero (RM).

I tre laboratori sono il frutto di un incontro interattivo fra Nation25, lettera27, Free Home University, Musagetes Foundation, AMM-Archivio Memorie Migranti, Civico Zero, S.a.L.E Docks.

Partners // Ammirato Culture House, BabelMed, Comitato giustizia per i nuovi Desaparacidos nel Mediterraneo, Habeshia Agency per la cooperazione allo sviluppo (A.H.C.S), MAAM Museo dell’altro e dell’altrove.

www.nation25.com

 


20/10/2015