Mediterranea 17 Young Artists Biennale | BJEM, Fabbrica del Vapore, Milano, Marco Tulli, ARCI, Mediterranea 17 Young Artists Biennale, Laura Halilovic, Federica Araco, Cristina Artoni, R.O.M. Rights of Minorities.
Mediterranea 17 Young Artists Biennale Stampa
babelmed   

Mediterranea 17 Young Artists Biennale | BJEM, Fabbrica del Vapore, Milano, Marco Tulli, ARCI, Mediterranea 17 Young Artists Biennale, Laura Halilovic, Federica Araco, Cristina Artoni, R.O.M. Rights of Minorities.

 

La Biennale dei Giovani Artisti dell’Europa e del Mediterraneo (BJEM) torna in Italia con una diciassettesima edizione ricca di eventi e ospiti internazionali.

L’evento si terrà a Milano dal 22 al 25 ottobre presso la Fabbrica del Vapore e sarà inaugurato il 22 ottobre alle 18,00 con un incontro che, oltre alla presentazione ufficiale, prevede performance, showcooking, reading e concerti.

Nei giorni successivi ci saranno diversi ospiti e interventi, workshop, tavole rotonde, eventi artistici e si attende la partecipazione di decine di giovani creatori provenienti dalle due sponde del Mediterraneo.

 

Il 23 ottobre dalle 11,00 alle 13,00 babelmed animerà il workshop “It’s not art unless it has the potential to be a disaster”, con la regista Laura Halilovic. L’incontro esplorerà il rapporto tra arte ed esclusione sociale e sarà l’occasione per presentare i contenuti delle inchieste sulle produzioni culturali romanès in Italia, Francia, Spagna e Turchia realizzate nell’ambito del progetto “R.O.M. Rights of Minorities” sostenuto dalla Open Society Foundations. Interverranno le giornaliste Federica Araco, coordinatrice del progetto, e Cristina Artoni.

 

Il circuito OFF

In contemporanea, il circuito collaterale OFF-Out of Fabbrica, a cura di Marco Trulli, agevolerà le interazioni tra i giovani ospiti e il tessuto socio-culturale milanese.

Inoltre, durante i giorni di opening di Mediterranea 17 Young Artists Biennale, Viafarini DOCVA ospita le attività e la mostra di A Natural Oasis, progetto speciale della Repubblica di San Marino per questa Biennale. Si tratta di un tavolo permanente di lecture, dibattiti, proiezioni e azioni, sviluppato attorno alle cruciali questioni della cultura archivistica e le sue relazioni con la pratica artistica contemporanea.

Tutti i giorni, presso Careof, è visitabile la mostra personale di Diego Marcon “Franti, fuori” a cura di Martina Angelotti.

Il 23 ottobre alle 16.00, nel Piazzale della Fabbrica del Vapore, si terrà Breraum, serie di azioni performative a cura di Massimo Mazzone, realizzate in collaborazione con l’Ufficio Relazioni Internazionali dell’Accademia delle Belle Arti di Brera.

Il 24 e 24 ottobre si terrà un workshop di giornalismo cinematografico a cura di Milano film network presso la Palazzina Liberty Sala 2.

 

Per altre informazioni e per consultare il programma completo:

http://mediterraneabiennial.org/17-no-foods-land/program/biennale/thursday-22nd/

 


20/10/2015