“Le reti culturali tra carta e web”

“Le reti culturali tra carta e web” Babelmed.net & Lettera Internazionale
raccontano l’esperienza del progetto europeo
”Incontrare l’altro: frontiere, identità e culture nello spazio europeo”
realizzato nell’ambito dell’Anno europeo dedicato al dialogo interculturale.
Temi della serata saranno l’analisi delle modalità di costruzione delle reti culturali e dei partenariati in ambito di progettazione europea e il confronto tra media diversi nel lavoro di rete.


L’incontro è promosso dai Going Informagiovani Fori e l'Università degli Studi di Roma "La Sapienza" .

Intervengono:
Nathalie Galesne , capo redattrice di Babelmed
Biancamaria Bruno , condirettore di Lettera Internazionale
Catherine Cornet , coordinatrice Babelmed
Igiaba Scego , scrittrice e giornalista, leggerà un brano del suo ultimo romanzo Oltre Babilonia .


Ingresso libero - Info: 06 9922653 - goingfori@zetema.it

Related Posts

Novellara, dai sikh ai cinesi, l’integrazione come regola

26/06/2008

Novellara,  dai sikh ai cinesi,  l’integrazione come regolaIl gurdwara Singh Sabha è il tempio sikh che sorge tra i capannoni della zona industriale, uno fra i più grandi d’Italia e dell’intera Europa, che il 1° ottobre 2000 fu inaugurato da un’altra celebrità nata lì vicino, a Scandiano, Romano Prodi. (cf. progetto DARMED*).

Eco-mafie e le molte complicità

18/11/2013

eco maf 110Tavola rotonda a Greenaccord. Roberti, Procuratore nazionale Antimafia: le mafie sono entrate nel business delle fonti energetiche alternative. Denuncia Pergolizzi, Legambiente “Il ruolo dei clan nei rifiuti nocivi è stato possibile per l’assenza dello Stato. Realacci, presidente Commissione Ambiente della Camera: dove sono finiti i 4 miliardi di euro dati dallo Stato alla Campania?

Dar Al Hikma, dove l’intercultura è realtà

19/09/2013

hikma 110Il Centro, nato nel 1986 a Torino, vicino a Porta Palazzo, per favorire l’integrazione e la conoscenza reciproca tra immigrati e nativi, con hammam, ristorante e attività culturali, riapre abbellito da una ristrutturazione e con la novità di un angolo per il “Caffè dei Giornalisti” e un denso programma di iniziative.