WALLS

Le attività del progetto che si svolgeranno nei paesi coinvolti, Italia, Turchia, Grecia, Francia e Cipro, sono numerose: una ricerca sociologica, residenze artistiche, laboratori teatrali, spettacoli, una nuova produzione internazionale, incontri e dibattiti. Tutte le attività saranno seguite da giornalisti e intellettuali dei luoghi che ospiteranno le attività del progetto e che commenteranno in rete e condivideranno l’esperienza dello sguardo e dell’incontro creando, attraverso un portale che ospiterà interventi, immagini, video, una vera e propria comunità virtuale.La ricerca sociologica è coordinata dall’Università del Salento e partirà dalla raccolta di testimonianze di vita quotidiana di persone che hanno subito l’influenza della presenza del muro e vedrà a Berlino la sua fase iniziale per poi concludersi a Nicosia.Il lavoro degli artisti coinvolti nel progetto è coordinato da Astragali Teatro e intreccerà la ricerca sociologica con il lavoro artistico. In ogni residenza si lavorerà su tema specifico del progetto: la presenza di nuovi e vecchi muri; le nuove forme di separazione portate dalla crisi; i muri come mezzo di costruzione delle identità nazionali; la questione della memoria legata a situazioni di conflitto. Tappa conclusiva di Walls sarà la residenza artistica a Nicosia, Cipro, unica capitale europea ancora divisa da un muro, dove una selezione di attori e artisti lavoreranno insieme per un mese alla costruzione di una produzione internazionale che sarà presentata a conclusione del lavoro in luogo significativo della Zona Cuscinetto che divide la città in una parte turca e una greca.



 

walls stretto 220Di seguito il calendario delle attività del progetto Walls – Separate Worlds

-    1 – 2 settembre2013. Incontro di aperture del progetto, Lecce.

-    Dal 22 al 30 settembre 2013. Residenza artistica a Sirince, Turchia.

-    Dal 28 novembre al 5 dicembre 2013 - Residenza artistica a Zakynthos,Grecia.

-  Seconda metà di febbraio 2014 - Residenza artistica a Bagnolet-Parigi, Francia.

-    Maggio 2014 – Residenza artistica a Lecce – Italia.

-    Seconda metà di giugno – Residenza artistica a Nicosia, Cipro e Performance conclusiva del progetto.

 


 

Incontri e residenze artistiche si svolgeranno secondo quattro assi tematici: «Drama al crocevia» (Şerince, Turchia), « Vecchi e nuovi muri » (Zante, Grecia), « Muri e memorie » (Parigi, Francia), « Madrelingue e conflitti nel teatro» (Nocosia, Cipro). Inoltre, durante il progetto, saranno prodotti una serie di contenuti che riguardano le frontiere nel Mediterraneo ( agende, inchieste, articoli culturali, ecc.).

‘Walls’ coinvolge numerosi partner, tra cui l'Università del Salento, il Teatro Pubblico Pugliese, l’International Theatre Institute – Italia(Italia), l’International Theatre Institute(Cipro), il Theatre Institute – Direzione Generale Internazionale (Francia), Un vrai Beau Gars (Francia), Theatro Tsi Zakynthos (Grecia), la Performance Research Association (Turchia) e Babelmed (Italia).

 


 

 

Contatti:

Astragali teatro

teatro@astragali.org

www.astragali.org

Babelmed

Info@babelmed.net

www.babelmed.net

 

Related Posts

Sacchi d'argento buttati sugli scogli

27/06/2015

sax 110La figura dei migranti abbandonati. Una delle immagini, direbbero alcuni – e ci pare perlomeno banale, vista la situazione – in quanto “figura emblematica” o “simbolica” dei poveri, migranti, arrivati dal corno d’Africa.

Il mare metaforico degli arabi

29/01/2009

Il mare metaforico degli arabiFatta eccezione per le popolazioni dello Yemen e dell’Oman, cioè del sud dell’Arabia, che commerciavano con l’India, la Cina…, gli arabi non erano un popolo marinaro.

L'Europa, il naso nel burqa

16/10/2009

L'Europa,  il naso nel burqaIn materia di velo integrale, la Francia non ha certo la legislazione più repressiva d'Europa. Se in Norvegia e Gran Bretagna il burqa sembra far parte dell'identità del paese, in numerose regioni del Belgio e del Lussemburgo è proibito “fuori del periodo di carnevale”.