My French Film Festival.com: cinema senza confini

french film 300Dal 17 gennaio al 17 febbraio ritorna il My French Film Festival, il primo festival mondiale del cinema francese on line, giunto quest’anno alla sua quarta edizione. Come per le edizioni precedenti, i film saranno visibili in tutto il mondo, in 13 lingue, e disponibili sul sito del festival www.myfrenchfilmfestival.com

I film saranno inoltre accessibili su altre piattaforme, tra cui iTunes in più di 50 paesi.

Gli internauti potranno votare i lavori e a lasciare i loro commenti sul sito e, al termine della rassegna, saranno attribuiti il Premio dei cineasti, assegnato da una giuria di registi, il Premio del Pubblico, assegnato dagli internauti, il Premio delle Reti Sociali, assegnato da 100 cinefili di tutto il mondo e il Premio della Stampa Internazionale, assegnato da 11 giornalisti di grandi quotidiani stranieri.

I film premiati saranno diffusi a bordo della flotta Air France per i successivi 6 mesi.




Film in concorso:

I lungometraggi

«Au Galop», di Louis Do Lencquesaing;

«Augustine», di Alice Winocour;

«Comme un lion», di Samuel Collardey;

«J'enrage de son absence», di Sandrine Bonnaire;

«La fille du 14 Juillet», di Antonin Peretjako;

«La Vierge, les coptes et moi», di Namir Abdel Messeh;

«Le jour des corneilles», di Jean-Christophe Dessaint;

«Mariage à Mendoza», di Edouard Deluc;

«Mobile Home», di François Pirot;

«Pauline détective», di Marc Fitoussi;

 

I Cortometraggi

«7ème Ciel», di Guillaume Foirest;

«A la française», di Morrigane Boyer;

«Argile», di Michael Guerraz;

«Avant que de tout perdre», di Xavier Legrand;

«La fugue», di Jean-Bernard Marlin;

«Le Cri du Homard», di Nicolas Guiot;

«Le premier pas», di Jonathan Comnène;

«Les Lézards», di Vincent Mariette;

«Mademoiselle Kiki et les Montparnos», di Amélie Harrault;

«Solitudes», di Liova Jedlicki;


Fuori concorso:

        * Film dal Quebec:

«Avant que mon coeur bascule», di Sébastien Rose;

«Chef de meute», di Chloé Robichaud;

        * Film del patrimonio

«Les Parapluies de Cherbourg», di Jacques Demy;

                               


 

Per informazioni e per vedere i film:

www.myfrenchfilmfestival.com

 

 

Related Posts

Africa In The Picture

03/03/2011

Africa In The PictureAfrica in the Picture è una rassegna cinematografica dedicata al lavoro dei registi africani o della diaspora africana. Ogni anno presenta più di 50 pellicole recenti, documentari, cortometraggi, fiction e film d’animazione.

Annunciati i finalisti del Premio Mediterraneo di Giornalismo

02/10/2014

premio 110La Fondazione Anna Lindh ha preselezionato i reportage del prestigioso concorso tra 350 candidature provenienti da 42 paesi. Con «Lampedusa, la tragédie d’une île» di Federica Araco e Nathalie Galesne Babelmed è in gara nella categoria “Speciale”.

Master Universitario Internazionale in Mediterranean Studies

29/09/2012

master_110

 

Tenuto da personale accademico e da esperti nelle varie discipline, il Master intende offrire competenze specifiche in ambito economico, commerciale, giuridico, ma anche storico-politico e geografico.