KARIM BAGGILI, Kali City

//Per ascoltare “Down Town”

Vi abbiamo già presentato Karim Baggili, giovane chitarrista e 'oudista belga di origini giordane e jugoslave, di cui ci aveva entusiasmato il precedente album (http://ita.babelmed.net/aprile-2010.html).

//I fratelli JoubranIn “Kali City” ritorna con un progetto che intendeva realizzare da lungo tempo: da una parte invitare a suonare con lui i tre fratelli Joubran (Adnan, Samir e Wissam), il celebre trio di 'oudisti palestinesi, e dall'altra scambiare la sua chitarra con un 'oud. L'album quindi è diviso in due parti: nella prima, Karim suona con uno o più dei fratelli Joubran, accompagnandoli alla chitarra, salvo che per il duo di 'oud in “Ella et Jad”, dove Karim suona con Wissam, ritmato dal daf di Ahmed Khalil; nella seconda parte del disco, Karim suona quasi sempre lo 'oud accompagnato dalla sua “Arabic band”, una decina di compagni, non tutti arabi tra l'altro, con i quali spesso si esibisce in concerto.

“La musica araba è capace di cullarmi e trafiggermi allo stesso tempo, l'adoro!” confessa l'artista. Forse una prova di un certo legame misterioso e profondo che a volte riusciamo a mantenere con la nostra musica “natale”, quale che sia il paese in cui ci ha portati a vivere il destino.

 

www.karimbaggili.be - www.homerecords.be

 


Nadia Khouri-Dagher

Traduzione dal francese A.R. Magos

Gennaio 2014

 

 

 

 

Related Posts

MUZZIKA ! Gennaio 2016

28/01/2016

MUZZIKA ! Janvier 2016 | babelmed | culture méditerranéenneCominciamo l'anno in bellezza insieme ai nostri cugini canadesi, o più precisamente del Quebec. Colpo di fulmine per la jazzwoman canadese Terez Montcalm, che reinterpreta alcuni bellissimi classici della canzone francese. La portoghese Ana Moura ritorna con la sua bella voce, voce grave perfetta per il fado, ma non solo. Angelique Ionatos canta l'ottimismo indefettibile dei greci – dei mediterranei? - di fronte ad ..

MUZZIKA! Dicembre 2009 - Gennaio2010

20/01/2010

MUZZIKA! Dicembre 2009 - Gennaio2010Per cominciare l'anno con un pieno di energia positiva: quattro dischi di chitarra manouche, perché a gennaio 2010 si festeggia il centenario della nascita di Django Reinhardt.

Banjara

03/08/2013

almoina_110Il flamenco zingaro andaluso abbraccia la musica araba e i suoni del Medio Oriente. Dopo il fortunato esordio di Amor Gitano (AnimaMundi, 2010), l’ensamble salentino guidato dal chitarrista Massimiliano de Salvatore continua il suo viaggio tra nostalgie andaluse e...