SanBa: street art nella periferia romana

//L’opera dello street artist spagnolo LIQEN realizzata nel quartiere.

Tre mesi, tre workshop, quattro facciate dipinte e centinaia di persone coinvolte, tra abitanti del quartiere, artisti, professionisti del settore, ospiti, amici e curiosi. Questi i numeri del progetto artistico-audiovisivo “SanBa” cominciato il 27 marzo nel quartiere periferico San Basilio di Roma, appena concluso.

Ideato e coordinato da Walls – arte pubblica e urbana, in associazione con la casa di produzione cinematografica Kinesis, SanBa ha ricevuto il sostegno di diverse realtà (Fondazione Roma arte e Musei, Zètema, Ater e Municipio Roma IV) , il patrocinio dell’Assessorato allo Sviluppo delle Periferie, Infrastrutture e Manutenzione Urbana e la collaborazione dell’Assessorato alla Cultura, Creatività e Promozione Artistica di Roma Capitale.

Il primo dei tre mesi di lavoro ha coinvolto gli studenti di zona nel Centro Aldo Fabrizi dove artisti ed esperti del settore hanno tenuto laboratori di arte contemporanea. I ragazzi della scuola elementare Gandhi hanno preso parte a un laboratorio di “muralismo espanso” che si è concluso con la realizzazione di un murales tridimensionale con alcune frasi incise nella ceramica. Gli studenti della scuola media Fellini hanno invece seguito un laboratorio di stampa tipografica con Irene Rinal ideando il poster che promuoverà l’evento di chiusura. I liceali della Von Neumann si sono dedicati al design urbano con gli architetti di “Orizzontale”, creando panchine e nuovi spazi di socializzazione nel quartiere, e nella scrittura creativa della sceneggiatura del documentario che racconterà l’intero progetto, a cura di Kinesis.

 

 //La stazione “immaginaria” realizzata a San Basilio dai ragazzi delle scuole di zona.

All’inizio di maggio, LIQEN e Agostino Iacurci, street artist di rilievo internazionale, sono intervenuti dipingendo le facciate degli edifici messi a disposizione dall’Ater in via Fabriano e via Recanati. Gli abitanti del quartiere sono stati coinvolti nella scelta dei soggetti da rappresentare nelle opere attraverso un fitto calendario di riunioni di condominio, incontri di sensibilizzazione e dibattiti. L’idea, ha spiegato all’Huffington Post Simone Pallotta (Walls), curatore artistico del progetto, era infatti realizzare “un’arte pubblica nel vero senso della parola, che rende partecipanti attivi gli abitanti del quartiere tenendo conto dei loro desideri e delle loro esigenze. Un’arte partecipata che mira comunque alla produzione di opere contemporanee potenti e di grande valore grazie al coinvolgimento dei migliori artisti”. Oltre alla valorizzazione di aree degradate e solitamente poco curate, una delle finalità di SanBa era inoltre attirare “nuovi flussi turistici dal centro alle periferie”, ha aggiunto Pallotta.

Il 30 maggio una festa nel quartiere concluderà l’iniziativa, presentando al pubblico le opere realizzate e il documentario che ne racconta le diverse fasi. L’appuntamento è al Centro Culturale Aldo Fabrizi, via Treia, 14 alle 17,00.

 


 

 

 

 

 

 

 

 

Related Posts

Taormina Film Fest

06/06/2009

Taormina Film FestDal 13 al 20 Giugno il Taormina Film Festival in Sicilia sbarcherà nelle città di Palermo, Siracusa e Palma di Montechiaro per estendere a tutta l’isola i suoi programmi, le sue idee e la sua visione del cinema.

“Sognare Casilino 900”

04/07/2015

casilino 110Il Piano nomadi del Comune di Roma, avviato nel luglio del 2009, a suon di sgomberi e rimpatri illeciti in aperta violazione dei diritti umani, raccontato dalla giornalista di babelmed Cristina Artoni nel reportage sullo smantellamento del campo rom più grande d’Europa.

Romaeuropa Festival: 72 giorni di "pulsazioni culturali"

22/09/2009

Romaeuropa Festival: 72 giorni di Dal 22 settembre al 2 dicembre, a Roma, la 24°edizione del Romaeuropa Festival tra musica, teatro, danza e arti visive.