Le persone prima delle frontiere

Guerra, persecuzioni e povertà: da questo fuggono le tante persone che ogni anno cercano di raggiungere l'Europa in cerca di un rifugio e una vita migliore.

amint 545
Ma questa speranza si scontra con le barriere, reali e invisibili, che l'Unione europea ha innalzato intorno a se. Le sue politiche in materia di immigrazione, i controlli delle frontiere, i respingimenti illegali hanno un costo in vite umane e sofferenze ormai incalcolabile; almeno 23.000 persone sono morte dal 2000.

Chiedi con noi che l'Europa metta le persone prima delle frontiere.

Firma il nostro appello! >


 

 

 

 

 

Related Posts

Musei e postcolonialismo, ridare voce ai "subalterni"

02/08/2009

Intervista a Iain Chambers, docente di Studi culturali e postcoloniali all'Università di Napoli “L'Orientale” e autore di importanti ricerche. Il nuovo museo dell’Acropoli e il caso delle sculture del Partenone al British Museum di Londra richieste con forza dalla Grecia.

Dust, giornalismo militante nel Kurdistan

03/10/2015

dust 110"I rifugiati sono la vera emergenza umanitaria che il mondo di oggi deve fronteggiare – spiega Stefano Tallia – Siria, Iraq, Libia, Afghanistan: se guardiamo una cartina sono poche le zone dove è possibile viaggiare in sicurezza."

Iain Chambers, le molte voci del Mediterraneo

17/04/2010

Iain Chambers,  le molte voci del MediterraneoL’antropologo inglese fa emergere la complessità di “territori sovrapposti e storie intrecciate” in un Mediterraneo multidimensionale e meticcio.