Le persone prima delle frontiere

Guerra, persecuzioni e povertà: da questo fuggono le tante persone che ogni anno cercano di raggiungere l'Europa in cerca di un rifugio e una vita migliore.

amint 545
Ma questa speranza si scontra con le barriere, reali e invisibili, che l'Unione europea ha innalzato intorno a se. Le sue politiche in materia di immigrazione, i controlli delle frontiere, i respingimenti illegali hanno un costo in vite umane e sofferenze ormai incalcolabile; almeno 23.000 persone sono morte dal 2000.

Chiedi con noi che l'Europa metta le persone prima delle frontiere.

Firma il nostro appello! >


 

 

 

 

 

Related Posts

Tra giornalismo e femminismo

20/05/2014

germo 110 2Incontriamo Ethar El Katatney a Torino, dopo il 15 maggio passato al Circolo dei Lettori, in un contesto più informale, nella hall del suo hotel. Abbiamo voluto chiederle del suo lavoro, dei suoi reportage più noti, della sua vita professionale, e farle raccontare anche un po' di sé.

2. Educazione ambientale contro sprechi e rifiuti

17/10/2014

green 2Sensibilizzazione nelle scuole (coinvolta anche Greenaccord), uso dei social network, di una tv locale, eventi: Napoli sembra avviarsi verso una normalizzazione della gestione dei rifiuti con la raccolta differenziata, ma in un anno una famiglia di 4 persone butta cibo mediamente per un valore di 500 euro.

Teatro e recitazione: una via per la pace dentro Basmeh & Zeitooneh

11/11/2016

basmeh-110Il progetto è incentrato sul sostegno psicologico attraverso le arti espressive e la riproduzione della realtà attraverso il teatro e la musica ed è destinato a bambini siriani che hanno subito i traumi della guerra.