Premio del Giornalista Mediterraneo 2014

aa

Babelmed è felice di annunciare che Federica Araco e Nathalie Galesne hanno vinto il Premio del Giornalista Mediterraneo 2014 della Fondazione Anna Lindh, nella sezione Speciale, per la loro inchiesta “Lampedusa, la tragedia di un’isola” realizzata nel 2013.Questo premio è volto a ricompensare delle produzioni giornalistiche eccezionali che hanno contribuito a una migliore conoscenza delle realtà sociali e culturali nell’area euromediterranea. Quest’anno sono state accolte 350 candidature provenienti da 44 Paesi della regione.

//« Lampedusa, la tragédie d’une île »


//Londra: Premio del Giornalista Mediterraneo 2014 della Fondazione Anna Lindh


 

 

 

 

 

 

 

 

 

Related Posts

Linee di Confine, viaggio nella critica post-coloniale

14/07/2011

Linee di Confine,  viaggio nella critica post-colonialeIl volume di Emanuela Fornari, docente di filosofia, analizza e problematizza il tema degli studi post-coloniali e subalterni, sempre più attuale nel mondo moderno, soggetto alle fortissime spinte della globalizzazione e dell'emigrazione. Un testo che spinge a ripensare il nostro passato e le nostre categorie di pensiero

Anatomia dell’errante secondo Bruce Chatwin

04/10/2014

brucechatwin 110Il tema del viaggio, dello spostarsi (o del restare a casa propria), in un prezioso libretto del grande artista, giornalista e viaggiatore britannico, una raccolta pubblicata nel 1996, sette anni dopo la sua morte. Ripropone i suoi grandi temi: le radici e lo sradicamento, il possesso e la rinuncia, l'esotismo e l'esilio, la metafisica e il nomadismo.

“Saraceni”, i nuovi scrittori italofoni dal sud del Mediterraneo

26/10/2008

“Saraceni”,  i nuovi scrittori italofoni dal sud del MediterraneoRanda Ghazy, Younis Tawfiq, Amara Lakhous, Hamid Ziarati... Questi nomi a risonanza araba, berbera o persiana non sono più degli intrusi nella produzione letteraria italofona. Scrivono in italiano, vendono tanti libri e ricevono premi e riconoscimenti.