"Tra barbarie e Rivoluzione", Kara Günes in Italia

kara 154bkKara Günes è uno dei gruppi più apprezzati e conosciuti della scena underground e radicale di Istanbul e della Turchia. Il repertorio raccolto e affinato in anni di viaggi nella Turchia rurale viene a fondersi con elementi cosmopoliti creando quella miscela inconfondibile del gruppo. I musicisti che si riconoscono nel progetto sono stati in prima linea da sempre nelle principali battaglie civili in Turchia (dall'obiezione di coscienza ai diritti civili delle minoranze alla libertà di espressione). Lo stesso è avvenuto durante le proteste contro l'abbattimento del parco di Gezi.

//Kara Güneş - Koyma Beni [2013 © Kalan Müzik]  

Reduci dal tour in Italia nel dicembre 2013, intitolato «Dall'Eufrate al Po», i “Kara Güneş” ritornano in Italia. L'anno scorso più di 10 concerti da Torino a Napoli, centinaia di cd venduti tra concerti ed esibizioni estemporanee, a testimoniare il grande affetto suscitato. Se l'anno scorso era stata l'esperienza della sollevazione al parco di Gezi ad ispirare l'arte e la mobilitazione del gruppo, la tragedia della guerra civile siriana al confine orientale della Turchia quest'anno è il pensiero ricorrente dell'agire del gruppo. Ancora un valido motivo per mettersi in viaggio, per raccontare, per tramandare la tradizione musicale curda (attraverso le numerose canzoni cantate in curdo da Mübin Dünen), e non solo, per costruire insieme un patrimonio culturale comune contro le manipolazioni dei Signori della guerra. «Tra barbarie e Rivoluzione» significa questo, lo spazio in cui noi tutti ci troviamo oggi.

 

//Kara Günes tour in Italia dicembre 2013

 


 

Questo il calendario dei concerti:

 

27 Ottobre, VENEZIA, Paradiso Perduto (concerto 21:00)
30 Ottobre, BOLOGNA, XM24 (concerto 21:00) 
1 Novembre, TORINO, Csoa Gabrio (cena 19:30, assemblea 21:00, concerto 23:30)

2 Novembre, TORINO, Concertino dal balconcino (concerto 17:00)
3 Novembre, MONZA, Boccaccio (concerto 20:00)
4 Novembre, BERGAMO,
Casa Cantoniera (dibattito e concerto 18:30)

5 Novembre, MILANO, CS Cantiere 2.0 (dibattito e concerto 18:30)
6 Novembre, CASTELLEONE,
Alice nella città (concerto 21:30 )
7 Novembre, MILANO,
Auditorium di Radio Popolare (concerto 21:00)

8 Novembre, PISATRA, Teatro Rossi Aperto (concerto 21:30)
13 Novembre, BARIEx Caserma Liberata (dibattito alle 18:00, concerto 21:00 )
15 Novembre, ROMA, Ex Snia (concerto 21:00)
 

Altre possibili date a Taranto e Napoli. Seguire il tour su Facebook.

 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

Related Posts

Cosa succede in Turchia in questo momento?

03/06/2013

gezy_110Tutto inizia con le proteste pacifiche contro la distruzione di uno dei pochi parchi rimasti in centro città. Taksim è il cuore di Istanbul dal punto di vista dell’aggregazione sociale e lo è ancora di più il Parco di Gezi che è destinato a scomparire.

I Rom in Turchia: non riconosciuti né protetti

25/03/2015

repo tk0 110Nasce in Turchia l’Istituto di Cultura Rom | babelmed | donne - migrazione - mediterraneoLe popolazioni romanès nel Paese non sono tutelate come minoranze e quindi non sono legalmente protette. Gli attivisti per i diritti umani combattono contro la retorica discriminatoria dei politici e la rappresentazione stereotipata che ne danno i media e le pubblicazioni che rafforzano i pregiudizi.

La storia di un giovane curdo obiettore di coscienza

26/04/2015

Ugur 110U?ur Bilkay, nato in Turchia, dopo molte vicissitudini in Austria e Germania, tra cui il carcere per immigrazione illegale, è il primo cittadino turco a ottenere lo status di rifugiato politico per il suo rifiuto a indossare la divisa militare. Ora vive a Torino e continua il suo impegno antimilitarista.