Chiara Vigo l'ultimo Maestro di bisso

bisso 350La figura di Chiara Vigo evoca Penelope, Nausicaa, la ninfa Calypso. 

La sua abilità nel tessere la seta del mare si perde nella notte dei tempi e pare essere stata portata in Sardegna dalla principessa ebrea Berenice di Cilicia, amante dell’imperatore Tito, in esilio sull’isola di Sant’Antioco.

Il talento naturale nel trasformare il bisso marino (filamento tratto dalla Pinna Nobilis, il più grande mollusco del Mediterraneo), la straordinaria cultura e il patrimonio orale e gestuale di Chiara Vigo, le hanno fatto meritare diversi riconoscimenti, non ultimo quello di Commendatore della Repubblica Italiana. 

Le sue opere in lino e bisso, che dopo la lavorazione sembra oro, sono in diversi musei e istituzioni, ma non si possono né vendere né comprare.

Di lei si sono interessati mass media persino dal Giappone, ricercatori che hanno scritto una dozzine di tesi e studiosi che l’hanno voluta come consulente nelle Università e ha partecipato a un expertise per la sua competenza tessile nel valutare il Volto Santo di Manoppello, la reliquia simile alla Sindone.

 

Documentario bilingue italiano-inglese di Rossana Cingolani presentato all'Unesco per la candidatura di Chiara Vigo come Patrimonio immateriale dell'Umanità musiche di Pier Cortese.

"Chiara Vigo, l'ultimo Maestro di bisso" volume di Susanna Lavazza tradotto in inglese da Jeff Grosch illustrato da circa 150 immagini di Luca Bonaccorsi, Nelly Dietzel, Luigi Garavaglia, Elisa Locci, Roberto Rossi, Marina Sgamato, Alessandro Spiga (Editi da Carlo Delfino editore).

 


 

Interveranno

A Napoli:

Nino Daniele (assessore alla cultura e al turismo del Comune di Napoli)

Claudia Origoni (responsabile ufficio studi e cultura della Fiera di Roma)

Vittorio Gazale (Direttore del Parco naturale regionale di Porto Conte - Alghero e dell'Area marina protetta di Capo Caccia)

A Roma:

Marcella Corsi (Università La Sapienza)

Elisabetta Strickland (Università Tor Vergata)

Vittorio Gazale (Direttore del Parco naturale regionale di Porto Conte -Alghero e dell'Area marina protetta di Capo Caccia)

Salvatore Barone (presidente Castalia)

A Firenze:

Dora Liscia Bemporad (docente universitaria del dipartimento di Arte e Spettacolo)

Mattia Zupo (docente di Tecnologia Tessile nell'Università di Firenze)

Vittorio Gazale (Direttore del Parco naturale regionale di Porto Conte - Alghero e dell'Area marina protetta di Capo Caccia)

 

Saranno presenti la regista, l'autrice e l'editore. 


 

 

 

 

 

 

 

Related Posts

Roma come Lampedusa. Racconti dalla Città invisibile

14/12/2013

biblio curd 110Il 19 dicembre si terrà l’incontro organizzato da Biblioteche di Roma dedicato ai richiedenti asilo e rifugiati politici curdi e afgani della capitale. Numerosi gli ospiti presenti, tra testimonianze, proiezioni, mostre fotografiche e musica dal vivo.

Dieci anni senza Dino

30/05/2013

dinok_110Il 5 giugno si celebra a Roma il decennale della scomparsa di Dino Frisullo, giornalista, difensore della causa curda e primo prigioniero politico europeo detenuto nelle carceri turche nel 1998.

SABBIA in scena

25/05/2015

sabbia 110In occasione della giornata mondiale del rifugiato, indetta per il 20, al Teatro Argentina di Roma il 12 e 13 giugno si terrà lo spettacolo realizzato con gli ospiti del Centro Accoglienza Richiedenti Asilo di Castelnuovo di Porto, ideato e diretto da Riccardo Vannuccini. Ingresso libero con prenotazione.