In uscita “Mamma sirena”, il nuovo album di Officina Zoè

Dal 20 giugno sarà disponibile l’ultimo lavoro della storica band salentina, prodotto dall’etichetta indipendente di Otranto AnimaMundi. Storie di sirene e naviganti, pescatori e avventurieri in un Mediterraneo dalle atmosfere calde e suggestive.

zoe 300Mamma sirena è l'ottavo disco dell'Officina Zoè, ensemble di musica popolare salentina nato nel 1993, ed è frutto di una lunga e accurata ricerca sui testi tradizionali e di un raffinato collage di frammenti diversi ricomposti dalla voce della cantante, Cinzia Marzo. Lo stile è quello inconfondibile degli Zoè, attento alle sottili influenze che nel corso del tempo hanno arricchito la cultura del Salento senza mai perdere il forte legame con le origini.

Il pesce in copertina è tratto dal “Missale gelonese” dell'VIII secolo e il libretto del CD contiene, oltre ai testi dei canti, anche alcuni dialoghi di sirene tratte dal romanzo di Maria Corti Il canto delle sirene (Bompiani, 1989) e bellissime illustrazioni medievali di questo essere da sempre avvolto dal mito e dalla leggenda..

Il disco sarà presentato in prima assoluta lo stesso 20 giugno nel porto di Tricase, dove il gruppo suonerà a bordo del Portus Veneris, un veliero di 100 anni appena ristrutturato, nell'ambito del progetto “È arrivato un veliero carico di...” a cura dell'Associazione Magna Grecia Mare in partnership con il Centro Internazionale di Alti Studi Agronomici Mediterranei di Bari (CIHEAM-Bari) e Art corsivo basso srl.

 

//Officina Zoè - Doi lampi (da Mamma sirena, AnimaMundi 2015)

Il lavoro, acquistabile on line sul sito www.suonidalmondo.com, è stato realizzato con il sostegno di Puglia Sounds Record.

www.suonidalmondo.com

animamundiotranto@gmail.com

 


 

 

 

 

 

 

 

 

Related Posts

Dance in Poetry per salvare l’Ex Lavanderia

11/10/2017

lavanderia 110L’Ex Lavanderia si trova nell’ex ospedale psichiatrico di Roma, meglio conosciuto semplicemente come Santa Maria della Pietà. Agli anni di abbandono che hanno fatto seguito alla sua chiusura grazie alla legge Basaglia, sono seguiti anni di riappropriazione cittadina che hanno avuto come motore e fulcro l’impegno culturale e artistico.

Venezia, le opere di Vedova nel nuovo spazio creato da Piano

09/09/2009

Venezia,  le opere di Vedova nel nuovo spazio creato da PianoInaugurato e aperto al pubblico in concomitanza della quinta Esposizione Internazionale d'Arte alla Zattere: rende reale il vagheggiato dinamismo del Maestro veneziano scomparso nel 2006.

Buongiorno Taranto. Storie ai confini della realtà

21/11/2014

taranto 110

Il regista Paolo Pisanelli racconta in presa diretta le tensioni e le passioni di una città inquinata dai fumi tossici dello stabilimento siderurgico più grande d’Europa: l’Ilva.