La Cappella Gitana

capillagitana 300A Barcellona c'è un'opera d'arte tutta speciale, per genesi e natura. Battezzata “Cappela Gitana”, la serie di affreschi si trovano nel carcere Modelo del capoluogo catalano, realizzati dall'artista-attivista politico gitano Helios Gomez. Era stato il sacerdote del penitenziario a chiedere a Gomez di dedicare una sua opera alla Vergine della Merced, protettrice dei detenuti e al tempo stesso patrona della città di Barcellona. Nascosta all'interno della cella numero 1 nella quarta galleria del primo piano, l'opera è composta da ritratti con personaggi che ricordano i tratti del popolo gitano. La storia del carcere Modelo è legata alla repressione esercitata dal regime totalitario contro gli oppositori. Tra questi Helios Gomez, nato in una famiglia gitana di Sevilla, prima impegnato a combattere le discriminazioni attraverso l'arte fino poi a finire nelle file degli anarchici, successivamente del Partito Comunista Spagnolo e, infine, nelle Brigate antifasciste in Catalogna. Verrà messo a più riprese in carcere, anche in quello di Barcellona tra il 1946 al 1954.

capillagitana 200Anche la sua opera d'arte fu osteggiata. Addirittura nel 1998 le autorità penitenziarie fecero coprire gli affreschi adducendo come motivazione le “ragioni igieniche”. Negli ultimi anni l'Associazione Culturale Helios Gomez di Barcellona, rivendicando l'estrema qualità artistica della Cappella Gitana, sta chiedendo il restauro dell'opera e la trasformazione della quarta galleria in un Museo d'arte politico.

 

http://www.heliosgomez.org/capillagitana.htm

 


24/07/2015

 

 

 

 

 

 

Related Posts

Payo Today, un giornale controcorrente

17/02/2015

rom 25x25gitano 110La Fondazione del Segretariato Gitano in Spagna ha creato un quotidiano per combattere alcuni dei principali stereotipi anti-zigani che molti media mainstream contribuiscono a rafforzare nel Paese rovesciando la prospettiva. E per i giornalisti c’è anche una guida pratica.

Gipsy Kings alla spagnola

25/03/2015

king 110Dossier R.O.M. | R.O.M Rights of Minorities,  Parola di Gitano, Almería, anti-zigani, rom spagnoli, Rom e Sinti, Paolo Panariello, Giornata della MemoriaSeguito da oltre due milioni di telespettatori, il reality per il Consiglio Statale del Popolo Gitano danneggia l'immagine della cultura gitana, confermando ancora una volta i soliti cliché.

Francisco, il gitano in uniforme

01/11/2015

francisco1 110Membro della Polizia Nazionale dal 2007, questo giovane kalé racconta la sua esperienza ai bambini della scuola elementare di Las Palmas, nell’iniziativa cittadina contro le discriminazioni “Jornadas de ensenantes con gitanos”.