Jacques Léonard, il gitano innamorato

//Rosario Amalia

La storia di Jacques Léonard sembra inventata da un regista della nouvelle vague se non fosse che le sue opere le possiamo contemplare direttamente con i nostri occhi.

Nel 1952 Jacques Léonard è già un fotografo piuttosto affermato in Francia, il suo Paese di origine. Ma si innamora di Rosario Amaya, una gitana che vive a Barcellona, nel quartiere di Montjuic, un insieme di baracche e strade sterrate. Lei è di una bellezza folgorante, tanto che posa come modella in alcuni atelier di pittori. A quel punto Léonard per essere accettato dalla famiglia di Rosario e dalla comunità del Montjuic, rivendica il sangue gitano ereditato dal padre. È qui che inizia il vero percorso artistico di Jacques Léonard, unico fotografo autorizzato a ritrarre la vita quotidiana delle popolazioni gitane in Catalogna. I suoi scatti sono consultabili presso l'archivio Fotografico di Barcellona che ha acquisito il materiale completo dell'artista. “Studiando queste favolose immagini sulla tematica gitana – sottolinea Jordi Calafell, collaboratore dell'archivio – emergono tutti gli aspetti della comunità: i matrimoni, le feste, gli impieghi lavorativi, i pellegrinaggi, i balli e i rituali funerari”.

Le immagini risultano un documento eccezionale delle comunità gitane tra il 1950 e il 1970.

Tra le fotografie di Léonard vi sono anche i ritratti della moglie Rosario e del figlio Alex: “El Loli” del 1970, ma anche la festa della “verbena” per la celebrazione di San Juan, che ogni 23 giugno finisce non prima dell'alba.

Archivio BCN: http://w1.bcn.cat/barcelonablog/insolito/jacques-leonard-el-fotografo-de-los-gitanos-barceloneses?lang=es

 


23/09/2015

 

Related Posts

Paco “el gitano”

25/03/2015

paco 110Le onde di Voces Gitanas | babelmed | donne - migrazione - mediterraneoTra immagini inedite e interviste dai toni sempre timidi, il percorso e le influenze artistiche del maestro del flamenco raccontate nel documentario realizzato dal figlio a un anno dalla sua scomparsa.

Parola di Gitano, il cortometraggio di una comunità

17/02/2015

rom 25x25paro gita 110Realizzato in crowdfunding nella città andalusa di Almería e già premiato in molti festival, “Antonia” racconta la storia di una giovane fotografa e del suo incontro con una giornalista, entrambe rom. Un progetto che ha coinvolto più di duecento persone con l’obiettivo di avvicinare la realtà gitana al resto della società.

Gitani di carta

19/05/2015

gica 110Un progetto a cura dei poeti e artisti visuali spagnoli Rogelio López Cuenca ed Elo Vega che, attraverso la raccolta di scatti fotografici, stampe, fotogrammi di film, réclame di sigarette, poster e video, cerca di comprendere come questo mondo venga rappresentato dall’esterno.