Romfobia 2.0

romfobia1Fenomeni diventati ormai virali tra gli iscritti a Facebook in Italia, le pagine “Albano e Rumena Power”, in riferimento alla coppia di cantanti molto famosa negli anni Ottanta, e “Il Zingaro” hanno in pochi mesi già superato rispettivamente i 25mila e i 93mila “like”.

Pur gestite autonomamente, hanno un taglio molto simile, fatto di insulti e accuse infarcite dei soliti stereotipi e pregiudizi contro rumeni e rom.

Dal furto alla prostituzione, dal commercio illegale di rame e metalli alle condizioni di degrado e violenza, il mondo descritto nei loro numerosissimi “post” non fa che rafforzare la ben nota immagine che questi gruppi hanno agli occhi di molti italiani.

Gli accaniti lettori reagiscono alle pubblicazioni, quasi quotidiane, commentando con lo stesso tono. Sotto il post de “Il Zingaro” in cui viene lanciata una versione rom del Monopoli, “Zingaropoli”, un “Nuovo gioco che andrà a ruba”, un utente scrive “Le stazioni dei treni sono fallite a forza di furti di rame lungo la linea ferroviaria”.

romfobia2

 

 

In un altro post, ironizzando sull’amore, leggiamo: “Se te apre portiera de machina è amore, opure uno zingaro”, scimmiottando l’italiano approssimativo parlato da alcuni cittadini provenienti dall’est Europa. Lo stesso linguaggio è usato nei titoli dei falsi giornali pubblicati sulla pagina “Albano e Rumena Power”, dove le notizie, completamente inventate, si accompagnano a fotografie spesso oscene e dai riferimenti espliciti e volgari.

 

romfobia3

 

Sulla copertina di “Dona Moderna”, per esempio, oltre a pubblicizzare il nuovo album dei finti cantautori, si ironizza sul commercio di organi e sulla violenza sulle donne, oltre a commentare il ritorno in voga della moda “rom-antica”.

 

romfobia4

 

L’“Osservatore Rumeno. Spacca botilia, amaza familia”, invece, dispensa consigli su “buono malocchio” per lanciare anatemi efficaci sugli italiani che “no da spisci a semaforo” mentre il settimanale “Ogi” riporta la notizia di una donna morta mentre “gioca a caccia di tesoro”, incastrata in un secchione della spazzatura.

 

romfobia ogi rote

 

Infine, su “Quatroruota. Giornale pe zingaro che guida ubriaco e ruba i cerchioni”, si pubblicizzano “camper e rulot da sonio” chiedendo ai lettori: melio rubata?... o rubata?


12/10/2015

 

 

 

 

 

 

Related Posts

Le donne vittime della violenza. Realtà a confronto tra Torino, Gaza e Haifa

24/11/2008

Le donne vittime della violenza. Realtà a confronto tra Torino,  Gaza e Haifa Un fenomeno che supera confini, leggi, situazioni di pace e di guerra e che accomuna il mondo femminile: essere vittime di violenza e, nella maggior parte dei casi, nella propria casa e a causa del proprio marito o famigliare. Il risultato di una ricerca nell’area mediterranea.

Rivoluzionari VS Facebook

13/07/2011

Rivoluzionari VS FacebookLa cronaca della primavera araba continua a parlare di Twitter revolutions, rivolte 2.0, appoggiate, guidate e addirittura create dai social media. Ma questa è una visione parziale, eurocentrica e pericolosa.

Tra Francia e Turchia alta tensione

10/05/2011

Tra Francia e Turchia alta tensioneL’ultimo incontro di Sarkozy (contrario all’ingresso nell’Ue del Paese della Mezzaluna) con Erdogan ha peggiorato la situazione, non solo per il caso-Libia ma anche per la richiesta di riavere preziose teiere turche trafugate e ora al Louvre