‘Il ragazzo di Aleppo che ha dipinto la guerra’

Incontro con la giovanissima scrittrice britannica Sumia Sukkar al Pisa Book Festival

Il conflitto siriano raccontato da un ragazzo affetto dalla sindrome di Asperger.

Domenica 13 novembre ore 14,00 Sala Fermi - Presenta Luca Murphy.

ragaleppo-270Terzo titolo della collana Altriarabi Migrante (il Sirente), ripercorre la vita di una famiglia Aleppina nel bel mezzo della crisi siriana, il protagonista Adam è un ragazzo affetto dalla sindrome di Asperger (spettro autistico) che cerca di esprimere le sue emozioni attraverso la pittura. Ogni capitolo ha il nome di un colore, Adam vede le persone avvolte da un’aurea colorata a seconda dei loro stati d’animo e dipinge il suo terrificante vissuto durante una guerra che non riesce a comprendere, vede solo un incomprensibile violenza che riduce la sua vita e la sua casa in macerie e divide la sua bella città in barricate di guerra. Un libro in cui l’arte sembra diventare una forma di resistenza in un momento veramente buio.

Romanzo debutto della giovanissima Sumia Sukkar ha ottenuto con questo libro il plauso della critica inglese. La drammatizzazione radiofonica del libro è passata nel prestigioso “Saturday Drama” della BBC, dopo la quale sono stati acquistati i diritti per la realizzazione di un film tratto dal libro.

-

http://www.sirente.it/ragazzo-aleppo-dipinto-la-guerra/

http://www.pisabookfestival.com/ospiti-2016/samia-sukkar/

www.sirente.it
www.altriarabi.it
 

 


 

 

 

 

 

 

 

 

Related Posts

"I tuffatori di Casablanca"

20/03/2017

tuffatori-110Attraverso i taccuini e le fotografie della giornalista Rosita Ferrato e il tratto elegante delle illustrazioni di Paolo Galletto scorrono le "cartoline" di un viaggio in otto tappe, da Rabat a Tangeri, passando per Casablanca, El Jadida, Essauoira, Marrakech, Meknes e Fez

Quando la Scrittura e l’Arte si incontrano... A Venezia

18/08/2012

callig_110Il laboratorio propone un avvicinamento alla calligrafia araba, una delle forme d’arte di maggior  rilievo e di più lunga e antica tradizione nella cultura arabo-islamica.

Urban Walls: dal graffitismo alla Street Art

27/01/2014

urban 110wwDa anni centinaia di artisti in tutto il mondo realizzano le loro opere nello spazio urbano. Un fenomeno complesso e in continua espansione, spiega Simone Pallotta, curatore di arte pubblica e urbana e direttore artistico di WALLS. L’intervista di Babelmed.