‘Il ragazzo di Aleppo che ha dipinto la guerra’

Incontro con la giovanissima scrittrice britannica Sumia Sukkar al Pisa Book Festival

Il conflitto siriano raccontato da un ragazzo affetto dalla sindrome di Asperger.

Domenica 13 novembre ore 14,00 Sala Fermi - Presenta Luca Murphy.

ragaleppo-270Terzo titolo della collana Altriarabi Migrante (il Sirente), ripercorre la vita di una famiglia Aleppina nel bel mezzo della crisi siriana, il protagonista Adam è un ragazzo affetto dalla sindrome di Asperger (spettro autistico) che cerca di esprimere le sue emozioni attraverso la pittura. Ogni capitolo ha il nome di un colore, Adam vede le persone avvolte da un’aurea colorata a seconda dei loro stati d’animo e dipinge il suo terrificante vissuto durante una guerra che non riesce a comprendere, vede solo un incomprensibile violenza che riduce la sua vita e la sua casa in macerie e divide la sua bella città in barricate di guerra. Un libro in cui l’arte sembra diventare una forma di resistenza in un momento veramente buio.

Romanzo debutto della giovanissima Sumia Sukkar ha ottenuto con questo libro il plauso della critica inglese. La drammatizzazione radiofonica del libro è passata nel prestigioso “Saturday Drama” della BBC, dopo la quale sono stati acquistati i diritti per la realizzazione di un film tratto dal libro.

-

http://www.sirente.it/ragazzo-aleppo-dipinto-la-guerra/

http://www.pisabookfestival.com/ospiti-2016/samia-sukkar/

www.sirente.it
www.altriarabi.it
 

 


 

 

 

 

 

 

 

 

Related Posts

"Foneka", Moni Ovadia e il potere del suono

09/03/2013

ovadia_110Uno dei più prestigiosi artisti alla kermesse di Roma al parco della Musica nella pièce “Il registro dei peccati”, da lui scritta e interpretata. Tre le componenti: il racconto, il canto, l'umorismo; elementi di un mondo che Ovadia ci riporta, quello chassidico.

Daniel Willem

22/11/2013

daniel 110Daniel Willem Gypsy Jazz Band, «Sinto Swing», Homrecords

La musica manouche ha una virtù: mette allegria! E anche in questo Daniel Willem è un grande del jazz manouche, dalla sua musica semplice e senza trucchi: fin dalle prime note dell'album, la musica vi trasmette la sua gioia frizzante e questo umore allegro non vi lascia fino alla fine del disco!

MUZZIKA ! Settembre 2015

30/09/2015

MK 0 sept 2015Un grande pianista jazz è nato: Armel Dupas, che con il suo primo album da solista, a 30 anni si piazza tra i più grandi. Decca/Universal riunisce le più grandi voci del fado in un album che farà storia. Tigran Hamasyan si concentra sui canti religiosi cristiani dell'Armenia per rendere omaggio al suo paese. Il giovane spagnolo David Salvado mantiene vive le tradizioni musicali della sua Galizia e la sua antica poesia. I 6 coristi corsi del gruppo A Filetta restituiscono la gioia pura dei canti a voce nuda. Per finire, gli italiani Sacri Cuori, nipoti di Fellini e Nino Rota, ci ricordano che l'Italia è terra di gioia di vivere, di fantasia e humor.