Come un granello di sabbia

A diciotto anni Giuseppe Gulotta, giovane muratore con una vita come tante, viene arrestato e costretto a confessare l’omicidio di due carabinieri ad Alkamar, una piccola caserma in provincia di Trapani. Il delitto nasconde un mistero indicibile: servizi segreti e uomini dello Stato che trattano con gruppi neofascisti, traffici di armi e droga. Per far calare il silenzio serve un capro espiatorio, uno qualsiasi. Gulotta ha vissuto ventidue anni in carcere da innocente e trentasei anni di calvario con la giustizia. Non è mai fuggito, ha lottato a testa alta, restando lì, come un granello di sabbia all’interno di un enorme ingranaggio. Fino al processo di revisione (il decimo, di una lunga serie), ostinatamente cercato e ottenuto, che lo ha definitivamente riabilitato.

"Si tratta di uno spettacolo intenso, rigoroso nel suo disegno e vissuto, recitato, agito, non solo con la certezza “politica” di fare un servizio concreto alla costruzione di una seria coscienza libera e democratica nel nostro paese, ma anche con la giusta consapevolezza che l’unica onestà che il teatro può garantire è la verità (…)...."
Paolo Randazzo / dramma.it / Come un granello di sabbia

"(…) Ogni tanto può capitare di assistere a messinscene che hanno una necessaria ragione di essere, che ci raccontano storie e lo fanno senza retorica, senza cercare a tutti i costi di fare presa sul pubblico e che ci tengono svegli, ci fanno riflettere e soprattutto hanno un’anima(…), messinscene che regalano veri “momenti di teatro”3 (…)...."
Marco Menini / Krapp’s last post / Un granello di sabbia grande come un macigno.

Mana Chuma Teatro

Compagnia di teatro contemporaneo, diretta da Massimo Barilla e Salvatore Arena e radicata nell’area dello Stretto, impegnata principalmente nell’ambito del teatro civile e della nuova drammaturgia. Il suo ultimo spettacolo “Come in granello di sabbia” è stato trai i vincitori del prestigioso Premio Selezione In-box 2016. Ha rappresentato il teatro il Teatro di Narrazione italiano alla Festa del Libro e delle Culture Italiane a Parigi. Tre sui lavori originali sono stati tradotti in francese nell’ambito del lavoro di promozione della nuova drammaturgia italiana da parte della Maison Antoin Vitez e presentati in varie forme a Parigi e Bruxelles; altri sono stati finalisti al Premio Ustica per il Teatro e al Premio Riccione. Ha collaborato con artisti di fama nazionale quali: Marco Baliani, Maria Maglietta, Marcello Chiarenza, Lucia Sardo, Mimmo Cuticchio, Luciano Nattino, e coprodotto con importanti strutture o festival quali Teatro delle Briciole (Teatro Stabile di Innovazione – Parma), Casa degli Alfieri (Teatro Stabile di Innovazione – Asti), AstiTeatro Festival. E’ tra i soci promotori della Fondazione Horcynus Orca all’interno della quale si occupa della produzione teatrale e della programmazione artistica. Nel 2005 ha ottenuto il Patrocinio morale dell’ETI (Ente Teatrale Italiano) sull’intera attività.


Come un granello di sabbia – Mana Chuma Teatro

Come un granello di sabbia di Salvatore Arena e Massimo Barilla nel mese di ottobre 2019 sarà a

Roma, ve. 11/10 (h21.00) – Teatro India
con il sostegno di Camera Penale di Roma e Teatro di Roma
Biglietti :

La Valletta, sa. 26/10 (h20.30) – Valletta Campus Theatre - soprattitoli in inglese
all’interno del Programma dell’Istituto Italiano di Cultura della Valletta per la Settimana delle Lingua Italiana con il sostegno di Teatru Malta, Arts Council Malta, University
of Malta - School of Performing Arts
Biglietti : https://www.kultura.mt/en/events/like-a-grain-of-sand-NDUx

Parigi ma. 29/10 (h20.00) – Istituto Italiano di Cultura - soprattitoli in francese

ll’interno del Programma dell’Istituto Italiano di Cultura di Parigi per la Settimana delle Lingua Italiana

Entrata libera, prenotazioni:

https://iicparigi.esteri.it/iic_parigi/fr/gli_eventi/calendario/theatre-comme-un-grain-de-sable.html?modulo=1


Per maggiori informazioni :

www.facebook.com/manachumateatro

elizabeth.grech@manachumateatro.it
+33 662480113