"Ossa di Crita" di Massimo Barilla

Il 16 marzo 2020 in libreria, Ossa di Crita, prima raccolta di poesia di Massimo Barilla Mesogea edizioni.

Raccolte e pubblicate per la prima volta, le poesie in dialetto reggino (con testo a fronte) sono come pietre di inciampo disseminate lungo un percorso più che ventennale di ricerca e di scrittura che attraversando il teatro giunge ai versi.

Piccole concrezioni dell’anima, nutrite di parole e visioni terragne, materiali e corporee, in cui sonorità e senso sono intimamente legati.

La musicalità non è solo scheletro di questo corpo di terra, ma si fa carne anch’essa, materia sonora vivente nei suoni bassi, nelle cadenze sghembe e dissonanti che chiedono voce per essere vive, per vibrare nella lingua dell’anima e della memoria: il dialetto.

 

Cogghiu supra ’sta strata,

chi munda

comu persica matura

a facci da muntagna,

petri

ianchi comu la peddi

nova

di la stati

chi veni a lu ’ntrasattu

Raccolgo su questa strada,

che sbuccia

come pesca matura

la faccia della montagna,

pietre

bianche come la pelle

nuova

dell’estate

che arriva all’improvviso

 

Un libro che non può mancare a …

appassionati e studiosi di poesia dialettale

curiosi e studiosi di letteratura calabrese

lettori e cultori di scritture mediterranee

 

Per saperne di più dell’autore

(Reggio Calabria, 1972), drammaturgo, poeta, sceneggiatore e regista, già direttore del Teatro Siracusa di Reggio Calabria, è responsabile dell’area culturale della Fondazione Horcynus Orca di Messina e dirige Mana Chuma Teatro, per il quale, tra l’altro, ha scritto, insieme a Salvatore Arena: Spine (2003); Di terra e di sangue (2005); ’70voltesud (2007); Come un granello di sabbia / Giuseppe Gulotta, storia di un innocente (2016); F-Aìda (2019). Per il cinema ha scritto e diretto il film 26 settembre 1970 / il cielo limpido, ed è autore di soggetto e sceneggiatura del lungometraggio Primula Rossa (2019). Ha tradotto in italiano, insieme all’autrice (e con Virginia Monteforte) le poesie di Elizabeth Grech, Terre sospese (CartaCanta, 2019). Con i suoi versi e racconti inediti, ha rappresentato l’Italia al Malta Mediterranean Literature Festival 2018.

http://www.mesogea.it/