DOSSIER. La pericolosa escalation del neo razzismo italiano

Neo razzismo all’italiana

Negli ultimi trent’anni le aggressioni in Italia si sono moltiplicate e l’ideologia sempre più repressiva, discriminatoria e securitaria di alcuni partiti ha legittimato il diffondersi di movimenti estremisti abilissimi nell’indirizzare la rabbia delle persone contro i più vulnerabili e gli emarginati.

 

Schiavi invisibili

Ogni inizio autunno migliaia di africani arrivano in Italia per la raccolta stagionale delle arance. Questi nuovi schiavi del Mezzogiorno non godono di alcun diritto come lavoratori e come esseri umani: emarginati, invisibili e strumentalizzati dalla classe politica e dai media come capri espiatori di tutti i mali del paese, non sono il pericolo ma in pericolo.

 

L’ombra nera del fascismo

Alcuni partiti politici non hanno esitato a ricorrere alla retorica dell’odio razziale per infiammare la pancia di un elettorato sempre più confuso, impaurito e privo di referenti degni di voto. Non stupisce, dunque, la preoccupante ascesa di gruppi di estrema destra, come CasaPound, Forza Nuova e Roma ai Romani.

 

Le responsabilità politiche e istituzionali

Alla violenta retorica razzista del centro destra, e in particolare di Lega Nord e Fratelli d’Italia, non si oppone alcun discorso organico da parte dell’opposizione che, anzi, ha finora messo in campo strategie estremamente frammentarie e inefficaci.

 

Italieni

Emblematico è lo stallo in cui è incappata la legge sulla cittadinanza per i “nuovi italiani”, che chiedono di esser riconosciuti in base allo ius soli, ossia per il fatto di esser nati qui, e non in base allo ius sanguinis, per discendenza, attualmente in vigore. L’ultimo disegno di legge si è arenato in Senato nel 2017.

 

Il ruolo dei media

Il tema dell’immigrazione è spesso deformato dalla disinformazione, dalle fake news e dal linguaggio improprio di alcuni media mainstream, che rafforzano le paure della gente parlando di ”emergenza” e veicolano pericolosi stereotipi culturali strillati da politici in cerca di voti.

 

Rimozioni pericolose

Il razzismo italiano è, in realtà un fenomeno estremamente complesso e antico, le cui radici affondano in quel passato coloniale e post coloniale che è stato completamente rimosso dalla coscienza collettiva.