babelmed - Cultura e SocietĂ  | babelmed,Mediterranean culture,Mediterranean society,information and debate in the Mediterranean,dossier and report in the Mediterranean,travel narrative in the Mediterranean,Art in the Mediterranean,spectacle in the Mediterranean,music in the Mediterranean,literature in the Mediterranean,poetry in the Mediterranean,Mediterranean cinema,Mediterranean theater,Mediterranean artist,culinary arts in the Mediterranean,Arab world moving,book in the Mediterranean,translation in the Mediterranean
Cipro: déjà vu o pace in vista
Cipro: dĂ©jĂ  vu o pace in vista | babelmed | donne - migrazione - mediterraneoMentre Cipro si prepara ad assumere la presidenza dell’UE il prossimo anno, le Nazioni Unite spingono i ciprioti turchi e greci a cercare una soluzione entro l’anno. E la Turchia propone un referendum all’inizio del 2012
 
Lampedusa: sola andata
Lampedusa: sola andata | babelmed | donne - migrazione - mediterraneoIl racconto di migranti tunisini che lasciano il loro paese per raggiungere l’Europa attraverso Lampedusa per ottenere una vita migliore.
 
CIE, off limits per l’informazione
CIE, off limits per l’informazione | babelmed | donne - migrazione - mediterraneoPromossa da Fnsi, Ordine dei Giornalisti e varie associazioni la mobilitazione del 25 luglio per affermare il diritto-dovere di informare sui Centri di Identificazione e in quelli di Accoglienza per Richiedenti Asilo. Due libri affrontano il problema: “La frontiera addosso” di Luca Rastello e “Clandestinità (e altri errori di destra e di sinistra)” di Paolo Borgna.
 
Il wrestling turco
 
Dentro Gaza
Dentro Gaza | babelmed | donne - migrazione - mediterraneoIl drammatico diario-resoconto di Erik Fosse e Mads Gilbert, due medici norvegesi volontari nella Striscia, presenti durante l'Operazione Piombo Fuso sferrata dall'esercito israeliano il 27 Dicembre 2008.
 
La "Jirga di Gaziantep"
La "Jirga di Gaziantep" | babelmed | donne - migrazione - mediterraneoDistanza, viaggio e precarietà non bastano a privare i rifugiati afghani delle proprie radici. Anche a Gaziantep si riunisce la “Jirga”, il consiglio degli anziani, che siedono per affrontare il tema doloroso dell’esilio, ma anche i problemi quotidiani di chi vive di in bilico tra presente amaro e futuro incerto
 
Linee di Confine, viaggio nella critica post-coloniale
Il volume di Emanuela Fornari, docente di filosofia, analizza e problematizza il tema degli studi post-coloniali e subalterni, sempre piĂą attuale nel mondo moderno, soggetto alle fortissime spinte della globalizzazione e dell'emigrazione. Un testo che spinge a ripensare il nostro passato e le nostre categorie di pensiero
 
Rivoluzione, il baby blues della “Tunisian girl”
Rivoluzione, il baby blues della “Tunisian girl” | babelmed | donne - migrazione - mediterraneoLina Ben Mhenni attraversa il caos con passo deciso. Assistente d’inglese all’Università di Tunisi, dedicherà la sua giornata agli esami. Frangetta da bambina, sguardo serio, figura esile, a 28 anni questa ragazza è diventata una star della blogosfera magrebina. Intervista
 
Israele, indietro tutta!
Israele, indietro tutta! | babelmed | donne - migrazione - mediterraneoIn atto una strategia volta a reprimere il dissenso interno anche della cittadinanza ebrea contro la politica di colonizzazione e militarizzazione della Palestina, a partire dalle libertà di espressione e organizzazione
 
Rivoluzionari VS Facebook
Rivoluzionari VS Facebook | babelmed | donne - migrazione - mediterraneoLa cronaca della primavera araba continua a parlare di Twitter revolutions, rivolte 2.0, appoggiate, guidate e addirittura create dai social media. Ma questa è una visione parziale, eurocentrica e pericolosa.
 
In Marocco sì alla Costituzione riformata, ma il potere non cambia
In Marocco sì alla Costituzione riformata, ma il potere non cambia | babelmed | donne - migrazione - mediterraneoIl primo luglio Mohammed VI ha ottenuto a stragrande maggioranza l'approvazione alla sua riforma della Costituzione, voluta per disinnescare le proteste della primavera. Al movimento di opposizione “20 Febbraio”, che aveva incitato all'astensione per boicottare una riforma voluta dall'alto, ora pochi spazi di manovra
 
Calais: sognando Inghilterra
Calais: sognando Inghilterra | babelmed | donne - migrazione - mediterraneoLa cittadina del nord della Francia è diventata la tappa della speranza per gli immigrati clandestini che affrontano qualunque peripezia per attraversare la Manica, come nel film “Welcome” di Philippe Lioret del 2009. Aveva suscitato un certo scalpore in Francia e nel resto d’Europa, ma nulla è cambiato
 

Inizio | Prev_Page 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 Next_Page | Fine

Pagina 34 di 75