L’8 marzo delle donne Rom | Idea Rom Onlus, Lungo Stura Lazio, Torino, Piemonte, Sindaco Fassino, campo attrezzato, sgombero, R.O.M. Rights of Minorities
L’8 marzo delle donne Rom Stampa
babelmed   

L’8 marzo delle donne Rom | Idea Rom Onlus, Lungo Stura Lazio, Torino, Piemonte, Sindaco Fassino, campo attrezzato, sgombero, R.O.M. Rights of MinoritiesNegli ultimi 15 anni il campo attrezzato di Lungo Stura Lazio ha accolto più di mille persone. Il progetto “La città possibile - Iniziative a favore della popolazione Rom”, avviato 15 mesi fa dalla Città di Torino, ha assegnato alloggi temporanei a circa 250 persone. Ma la maggior parte degli abitanti vive ancora nel campo e, dal 26 febbraio scorso, sta subendo l’ennesimo sgombero senza alcuna notifica preventiva né alcun piano volto a preservare l’integrità dei nuclei famigliari.

Tra gli sgomberati ci sono molti minori, donne incinte, persone anziane, disabili e malati.

L’Associazione Idea Rom Onlus ha deciso di coinvolgere una cinquantina di donne del campo nella stesura di una lettera rivolta ai rappresentati istituzionali ai quali si chiede un incontro per avere maggiori chiarimenti sul progetto “La città possibile” e sul futuro delle famiglie.

Tutte loro hanno storie complicate, commoventi, che pochissimi si sono dimostrati disponibili anche solo ad ascoltare.

La lettera, simbolicamente inviata l’8 marzo, è indirizzata al Sindaco Fassino, al prefetto, al dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri, al Centro Regionale del Piemonte contro le discriminazioni, agli Assessorati per le Pari Opportunità di Comune e Provincia.

 

 www.idearom.it