Tahqiq Sahafi, giornalismo culturale e inchieste nel Mediterraneo | babelmed
Tahqiq Sahafi, giornalismo culturale e inchieste nel Mediterraneo Stampa
babelmed   
Su iniziativa di Babelmed e della Fondation René Seydoux , 10 professionisti dell’informazione si riuniranno al Cairo il 5 e il 6 Dicembre per presentare un progetto editoriale comune. L’iniziativa è sostenuta dalla Fondation Anna Lindh .
Tahqiq Sahafi, giornalismo culturale e inchieste nel Mediterraneo | babelmed
L’obiettivo è produrre e pubblicare, su 5 media partner, contenuti giornalistici su una tematica cruciale: i giovani nel Mediterraneo. Queste inchieste saranno realizzate in 11 paesi: Palestina, Egitto, Libano, Marocco, Algeria, Tunisia, Turchia, Spagna, Italia, Malta e Francia.



Tahqiq Sahafi, giornalismo culturale e inchieste nel Mediterraneo | babelmedil magazine on line delle culture del Mediterraneo (Italia-Francia)


Tahqiq Sahafi, giornalismo culturale e inchieste nel Mediterraneo | babelmedl’agenzia di stampa Ramattan (Palestina)


Tahqiq Sahafi, giornalismo culturale e inchieste nel Mediterraneo | babelmedil quotidiano L’Orient le jour (Libano)


Tahqiq Sahafi, giornalismo culturale e inchieste nel Mediterraneo | babelmedil magazine Le journal Hebdomadaire (Marocco)



Tahqiq Sahafi, giornalismo culturale e inchieste nel Mediterraneo | babelmedil sito Bianet (Turchia)




Una conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa avrà luogo il 6 dicembre, dalle 18,00 alle 19,00, presso l’Hotel Shepheard (Shepheard Hotel – Garden City, Il Cairo).

Sostenuto dalla Fondation Anna Lindh (Alessandria), la Fondation René Seydoux (Parigi) e l’ Association Babelmed (Roma), “Tahqiq Sahafi” è un’esperienza originale di giornalismo indipendente. Un antidoto per combattere i fraintendimenti e le ignoranze reciproche, in un periodo in cui la globalizzazione tende a semplificare notevolmente le nostre realtà.

Giovani mediterranei: inchieste sul campo
Che significa essere giovane nel Mediterraneo all’inizio del XXI secolo? Quale relazione all’altro, al proprio avvenire, quali aspirazioni animano i giovani mediterranei? E qual è la loro vita, a seconda che essi siano della riva sud o nord del Mediterraneo?



4 tematiche permetteranno di affrontare queste grandi questioni.

“Ritratto d’una generazione”
Questo ciclo d’inchieste permetterà di tracciare, in un’ottica di comparazione, il ritratto di giovani tra 20 e 30 anni in Europa e nel Mediterraneo per meglio comprendere la realtà del loro vissuto, le loro aspirazioni, le loro visioni sull’avvenire.

“I giovani davanti al loro avvenire. Immigrazione: una nuova «guerra»?
Questa inchiesta affronterà le diverse realtà migratorie nel Mediterraneo, nel tentativo di ridimensionare il fenomeno dell’immigrazione clandestina. Sarà anche affrontata la questione dell’immigrazione femminile, legale e non. Si approfondiranno le politiche migratorie dei singoli stati e dell’Europa.

“I giovani davanti al loro avvenire. Aver vent’anni tra le macerie”
L’obiettivo di questa inchiesta e dare visibilità, garantire la promozione e consentire la circolazione di produzioni culturali e di creazioni scaturite dalle migrazioni. Sarà tracciato un quadro delle realtà culturali nelle grandi città europee e mediterranee, con particolare riferimento alla ricchezza culturale legata alla migrazione.


86 articoli saranno prodotti da 12 giovani giornalisti indirizzati nel loro lavoro da giornalisti professionisti. La diffusione di questi contenuti sarà esponenziale perché saranno pubblicati in 4 lingue (inglese, francese, arabo e turco) e in numerosi paesi europei e mediterranei. Il primo ciclo d’inchieste sarà pubblicato a partire da febbraio 2010. I successivi saranno proposte a intervalli regolari sul sito Babelmed e nei differenti media partner del progetto.



Novembre 2009


parole-chiave: