babelmed - il sito sulle culture del mediterraneo - Homepage | babelmed,Mediterranean culture,Mediterranean society,information and debate in the Mediterranean,dossier and report in the Mediterranean,travel narrative in the Mediterranean,Art in the Mediterranean,spectacle in the Mediterranean,music in the Mediterranean,literature in the Mediterranean,poetry in the Mediterranean,Mediterranean cinema,Mediterranean theater,Mediterranean artist,culinary arts in the Mediterranean,Arab world moving,book in the Mediterranean,translation in the Mediterranean
“Gitanas feministas”
babelmed   

“Gitanas feministas” | babelmed | cultura mediterraneaNove donne e un comune obiettivo: decostruire l’immagine poetica o distorta che troppo spesso continua a rappresentarle. L’associazione, fondata due anni fa, ha già coinvolto nuove rappresentanti in diverse città del Paese, tra cui Madrid, Murcia, Lugo e Valladolid, in vista del primo congresso femminista romanì internazionale.

 
Europa e libertà dei media
babelmed   

Europa e libertà dei media | babelmed | cultura mediterraneaInaugurato lo European Center for Press and Media Freedom, Cooperativa pan-europea con sede a Lipsia, il centro dedicato alla libertà di stampa e dei media è co-promosso, assieme a numerosi soggetti europei, da Osservatorio Balcani e Caucaso. Venti soggetti fondatori di quindici Paesi diversi. Drammatica regressione in Europa.

 
In uscita “Mamma sirena”, il nuovo album di Officina Zoè
babelmed   

In uscita “Mamma sirena”, il nuovo album di Officina Zoè | babelmed | cultura mediterraneaDal 20 giugno è disponibile l’ultimo lavoro della storica band salentina, prodotto dall’etichetta indipendente di Otranto AnimaMundi. Storie di sirene e naviganti, pescatori e avventurieri in un Mediterraneo dalle atmosfere calde e suggestive, tra classici brani di pizzica e pezzi dalle ritmiche ipnotiche e incalzanti, tra cui molti inediti.

 
Comunità gitane in Spagna, la scommessa degli “chavales”
Cristina Artoni   

Comunità gitane in Spagna, la scommessa degli “chavales” | babelmed | cultura mediterraneaMalgrado le difficoltà dovute alla crisi economica e ai molti pregiudizi ancora diffusi, nel Paese si registra un elevato livello di integrazione con progetti di inserimento lavorativo e pochi e isolati casi di disagio abitativo. Punto dolente è ancora l’abbandono scolastico: tra gli alunni gitani dopo i 12 anni è di quasi 5 volte superiore rispetto al resto della popolazione.

 
Radici, l’altra faccia dell’immigrazione
babelmed   

Radici, l’altra faccia dell’immigrazione | babelmed | cultura mediterraneaUn programma di  Davide Demichelis, con la collaborazione e le immagini di Alessandro Rocca, per sette venerdi dal 26 giugno in seconda serata su RAI 3. Un viaggio fra le curiosità, la gioia e la commozione degli immigrati che tornano nelle loro terre natali, le esplorano, le raccontano, le vivono insieme al conduttore.

 
“Una città possibile” per i Rom a Torino, tra sgomberi e tensioni
Stefanella Campana   

“Una città possibile” per i Rom a Torino, tra sgomberi e tensioni | babelmed | cultura mediterraneaUn progetto volto a realizzare “percorsi di interazione e cittadinanza” e l’inserimento in abitazioni per 600 rom provenienti dai campi abusivi. E’ portato avanti dal Comune di Torino con diverse associazioni e cooperative. In città presenti 4mila rom e sinti

 
Le porte del futuro
babelmed   

Le porte del futuro | babelmed | cultura mediterraneaPer tre mesi otto artisti hanno trasformato la Scuola media statale Ugo Foscolo di Roma in un atelier. Il 3 giugno inaugurate “Le porte del futuro” e la scuola si prepara a diventare una vera galleria d’arte. Permanente.

 
I gitani ancora nel mirino della TV spagnola
babelmed   

I gitani ancora nel mirino della TV spagnola | babelmed | cultura mediterraneaL’ennesima serie televisiva prodotta da Mediaset e Globamedia, e trasmessa in prima serata, che veicola i soliti cliché sulla comunità: delinquenza, commercio di droga, baraccopoli, indigenza.

 
Indipendenza dei media, si mobilitano i giornalisti
Mada Masr/redazione   

Indipendenza dei media, si mobilitano i giornalisti | babelmed | cultura mediterraneaUn gruppo di giornalisti ha tenuto a battesimo un nuovo movimento, il Fronte per la difesa dei giornalisti e dei diritti dei cittadini. In gioco c’è la libertà mediatica, declinazione postmoderna della libertà di stampa. Che in Egitto è sempre più a rischio. Mada Masr è tra i promotori.

 
Montenegro, l’incrocio delle culture secolari
Tatjana Đorđević   

Montenegro, l’incrocio delle culture secolari | babelmed | cultura mediterraneaNella più piccola delle sei repubbliche ex jugoslave s’incontrano culture secolari, religioni e ideologie. Ricca di lunghe spiagge sabbiose, di antiche città marittime e bellezze naturali. Vi si trova il più grande fiordo del Mediterraneo, Le Bocche di Cattaro. La penisola di Santo Stefano, città-albergo, è uno dei simboli più lussuosi di tutta l’ex Jugoslavia.

 
“Gitanistan”, viaggio tra i rom salentini
babelmed   

“Gitanistan”, viaggio tra i rom salentini  | babelmed | cultura mediterraneaTre generazioni a confronto tra commercianti di cavalli, macellai di carni equine e musicisti. Un film che entra nelle case delle famiglie della Provincia di Lecce raccontando le storie della comunità silenziosa di uno “Stato immaginario”.

 
I 10 punti per comunicare le sfide globali
babelmed   

I 10 punti per comunicare le sfide globali | babelmed | cultura mediterraneaAl 2° Forum internazionale di Dev Reporter Newtwork, Ong e giornalisti hanno redatto un vademecum condiviso di dieci punti per una migliore informazione sui temi dello sviluppo e della cooperazione internazionale. 220 i partecipanti ai due giorni di lavoro.

 
“Famiglie amputate”, le adozioni dei minori rom
Stefanella Campana   

“Famiglie amputate”, le adozioni dei minori rom | babelmed | cultura mediterraneaCarlotta Saletti Salza affronta nel suo ultimo libro il punto di vista delle famiglie d’origine dei bambini rom adottati, andando a toccare emozioni che spesso vengono partecipate solo con il silenzio. Un’analisi critica su istruttorie che durano anni e la negazione dell’identità culturale da parte di operatori sociali.

 
Spagna: no ai matrimoni sotto i 16 anni
babelmed   

Spagna: no ai matrimoni sotto i 16 anni  | babelmed | cultura mediterraneaLa proposta di legge che innalza l’età minima per convolare a nozze deve ancora esser approvata dal Senato. Ma nel Paese il fenomeno è ormai molto limitato anche tra le comunità gitane, spiega il responsabile dell'associazione Unione Romanì di Madrid.

 

Inizio | Prev_Page 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Next_Page | Fine

Pagina 10 di 37