babelmed - il sito sulle culture del mediterraneo - Homepage | babelmed,Mediterranean culture,Mediterranean society,information and debate in the Mediterranean,dossier and report in the Mediterranean,travel narrative in the Mediterranean,Art in the Mediterranean,spectacle in the Mediterranean,music in the Mediterranean,literature in the Mediterranean,poetry in the Mediterranean,Mediterranean cinema,Mediterranean theater,Mediterranean artist,culinary arts in the Mediterranean,Arab world moving,book in the Mediterranean,translation in the Mediterranean
Quanto è difficile fare cinema in Algeria!
Nejma Rondeleux   

Quanto è difficile fare cinema in Algeria! | babelmed | cultura mediterraneaNel 1962, subito dopo l'Indipendenza, in Algeria si contavano 450 sale cinema. Sessant'anni dopo ne restano solo una ventina. Il più grande paese africano mette a disposizione una sala ogni 1,7 milioni di abitanti. Abdenour Hochiche, da tredici anni organizza le “Rencontre cinématographiques di Béjaïa” (RCB). Un evento raro che permette ogni anno di vedere gli ultimi successi e le novità.

 
Addio a Fatema Mernissi, femminista islamica
Stefanella Campana   

Addio a Fatema Mernissi, femminista islamica | babelmed | cultura mediterraneaMorta a 75 anni a Rabat, dove ha insegnato per molti anni, la scrittrice e sociologa marocchina è stata una intellettuale lucida e brillante, impegnata a rinnovare da una prospettiva laica la cultura arabo-islamica, e nella liberazione delle donne anche attraverso i suoi numerosi libri. Ha demistificato l’immaginario occidentale sull’Islam e il mondo arabo, convinta che sia sbagliata l’idea secondo cui Islam e democrazia sono incompatibili.

 
“Cani Sciolti”, la vita di giovani egiziani
Karim Metref   

“Cani Sciolti”, la vita di giovani egiziani | babelmed | cultura mediterraneaIl libro di Muhammad Aladdin, scrittore e sceneggiatore egiziano, è una storia tragicomica dopo il fallimento della Primavera araba, con in sottofondo la vita odierna dei giovani egiziani di classe media, figli del boom demografico degli anni 70-80. Ogni speranza è svanita. Non c'è più nessun sogno di giustizia. C'è solo la ricerca dello sballo.

 
In sostegno del Circo Romanès
babelmed   

In sostegno del Circo Romanès | babelmed | cultura mediterraneaIl clima razzista dilagante in Francia è sempre più allarmante. Oggi, è il circo Romanès a farne le spese, e domani? Questa tremenda strumentalizzazione dei gruppi sociali, dai musulmani alle Genti del Viaggio, è diventata inaccettabile. Quando, dopo venti anni, il circo era stato accolto nella capitale dal sindaco di Parigi per far “conoscere meglio la cultura zigana in Francia”, i loro spettacoli sembrano sempre più a rischio. Firmate la petizione.

 
Il "duende" gitano in Spagna
Cristina Artoni   

Il "duende" gitano in Spagna | babelmed | cultura mediterraneaDal flamenco alla rumba, passando per le produzioni letterarie tramandate oralmente per generazioni, fino ai giovani creatori che oggi reinterpretano la tradizione con il linguaggio della contemporaneità. Il reportage di babelmed sulle espressioni artistiche delle comunità romanès tra Barcellona e l’Andalusia.

 
Le espressioni artistiche romanès
Federica Araco   

Le espressioni artistiche romanès   | babelmed | cultura mediterraneaSi può parlare di arte romanì? Se sì, quali modelli culturali ispirano i suoi canoni di bellezza? E cosa si intende per romanipè? Interviste e testimonianze di creatori, accademici e ricercatori sul contesto italiano.

 
Kosovo nell’UNESCO, è polemica
Tatjana Đorđević   

Kosovo nell’UNESCO, è polemica | babelmed | cultura mediterraneaManifestanti serbi, tra cui molti studenti, sono scesi nelle piazze a Belgrado e Kosovska Mitrovica per protestare pacificamente accusando Priština di volersi impossessare dell'immenso patrimonio artistico e culturale serbo presente in Kosovo.

 
Fatema Mernissi ci ha lasciate, e ora siamo più sole (nel Mediterraneo)
Paola Caridi/Invisiblearabs   

Fatema Mernissi ci ha lasciate, e ora siamo più sole (nel Mediterraneo) | babelmed | cultura mediterraneaNon è in lutto solo la cultura araba, né solo quella marocchina. Non è in lutto solo la cultura delle donne, il femminismo mediterraneo. È in lutto la cultura libera. Fatema Mernissi ci ha lasciate a 75 anni. Era nata a Fez, nel raffinatissimo Marocco delle città imperiali, nel 1940.

 
L’Isis e le complicità di al-Asad
Gianluca Solera   

L’Isis e le complicità di al-Asad  | babelmed | cultura mediterraneaGli attacchi terroristici del 13 novembre sono stati una vera e propria campagna militare. Una coincidenza che siano avvenuti alla vigilia del secondo round di negoziazioni tra le potenze interessate dalla crisi siriana? Al centro, il futuro del paese con o senza al-Asad che per re-legittimarsi a livello internazionale – ma dovrebbe essere giudicato per crimini contro l’umanità – si presenta come un baluardo contro l’avanzata di Daesh mentre invece ha interessi e connessioni comuni.

 
Gabi Jimenez o la rabbia di creare
Nathalie Galesne   

Gabi Jimenez o la rabbia di creare | babelmed | cultura mediterraneaAttinge all’immaginario gitano ma rifiuta di declinare la sua identità di artista attraverso il prisma di una «cultura specifica rom». La sua pittura è un atto politico tagliente come una sciabola pronta a recidere ogni forma di umiliazione e discriminazione inflitta agli zigani. Intervista.

 
La cultura gitana in Turchia: da “metà” a “uno”
Övgü Pınar   

La cultura gitana in Turchia: da “metà” a “uno” | babelmed | cultura mediterraneaÈ possibile parlare di un’universale, omnicomprensiva cultura romanì? E quali sono le sue caratteristiche distintive presso i diversi gruppi esistenti? E come è stata trasmessa attraverso le generazioni in comunità sprovviste di scrittura? Intervista al professore ed etnomusicologo turco ?brahim Yavuz Yükselsin e ritratto della regista Elmas Arus.

 
Tunisia, Nobel e realtà difficile
Caffè dei Giornalisti   

Tunisia, Nobel e realtà difficile | babelmed | cultura mediterraneaIl riconoscimento del 9 ottobre per un paese in ginocchio ma che non ha bloccato l’impegno nella democratizzazione, non è più di tanto considerato dai tunisini alle prese con un grave disagio sociale ed economico. In aumento i suicidi. L’attacco a Sousse ha causato il crollo del turismo.

 
Il Giornale della Medina
Rosita Ferrato   

Il Giornale della Medina | babelmed | cultura mediterraneaRaoul Cyril Humpert coordina il progetto “Le Journal de la Medina”, un mensile gratuito che “vedrà la partecipazione attiva della comunità della città vecchia”. Alcune parti del giornale sono in dialetto tunisino, sezioni in francese, altre in inglese e in arabo.

 
Il libraio di Tripoli
Maria Camilla Brunetti / Lorenzo Tugnoli   

Il libraio di Tripoli | babelmed | cultura mediterraneaLa libreria Al Sa’eh, o del pellegrino, la seconda più grande del Libano, fu fondata dal prete greco-ortodosso Ibrahim Sarrouj, nel 1972. Nel 2014, durante i violenti scontri scoppiati in concomitanza al degenerare del conflitto siriano, fu data alle fiamme e decine di migliaia di libri andarono distrutti. Grazie alla mobilitazione del collettivo “Kafana Samtan” (basta silenzio), che riunisce giovani di tutte le confessioni, nel gennaio scorso ha finalmente riaperto i battenti.

 

Inizio | Prev_Page 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Next_Page | Fine

Pagina 6 di 37