Albania, un piccolo mondo antico tra Balcani e Mediterraneo | Tirana, Rosita Ferrato, terra delle aquile, Durazzo, Leonard Berberi, Polaris
Albania, un piccolo mondo antico tra Balcani e Mediterraneo Stampa
Caffè dei Giornalisti   

//Rosita FerratoRosita Ferrato«Spesso, soprattutto alla vigilia dei primi viaggi, mi sentivo chiedere: “Perché l’Albania?”» Inizia così a raccontare la sua esperienza la giornalista Rosita Ferrato. «Qualche anno fa lavoravo come corrispondente per un’agenzia di stampa nazionale e mi occupavo soprattutto di immigrazione. Come sentinella sul territorio, monitoravo la vita e la storia delle principali comunità. Quasi subito mi ero accorta che, mentre di tanti stranieri - si pensi ai migranti del Marocco o alla immigrazione dalla Romania - si conosceva quasi tutto, la lingua, la storia ma soprattutto la terra di provenienza, esplorata a più riprese, per qualche motivo la patria e le radici dei numerosi albanesi rimanevano un mistero. Ecco perché pensai di partire. E partii.»

Albania, un piccolo mondo antico tra Balcani e Mediterraneo | Tirana, Rosita Ferrato, terra delle aquile, Durazzo, Leonard Berberi, PolarisNasce da questa voglia di sapere “Albania, un piccolo mondo antico tra Balcani e Mediterraneo”, edito da Polaris. Dalla curiosità di una giornalista che va a scoprire un Paese e racconta. La prima produzione è un reportage, poi una serie di racconti (Albania: sguardi di una reporter, edizioni Lexis) e infine ecco una guida vera e propria, opera più completa e utile al viaggiatore.

Cosa trova, Rosita Ferrato, nella terra delle aquile? «Ricchezza, complessità, fascino. Un mix incredibile. Un misto di religioni, stili, culture, in un Paese ancora tutto da scoprire. E che va visto ora, prima che cambi e perda quel suo tratto esotico e misterioso.»

«Qualcuno dice che un italiano in Albania – prosegue - si senta come un inglese negli Stati Uniti, ed è vero. Italia e Albania sono molto vicine, non solo geograficamente ma anche culturalmente. Secoli di storia comune ci hanno unito per sempre: a partire dai romani fino all’epoca fascista, quando l’Albania divenne parte del Regno d’Italia. Fino alle vicende più recenti: pensiamo a quell’immagine indelebile della Vlora, la nave zeppa all’inverosimile che nel 1991 da Durazzo sbarcò al porto di Bari. Ci accomunano la lingua, non a caso tanti albanesi parlano un italiano perfetto; l’architettura, basta visitare il centro di Tirana per scorgere numerosi edifici di epoca fascista; la vicinanza e l’attrazione reciproca.»

Fascino mediterraneo, natura incontaminata e storia, dalla dominazione romana e ottomana ai resti di una delle più spietate dittature dell’Europa orientale: le tradizioni che riportano a un passato medioevale, con il codice di leggi orale del Kanun, ancora in voga nelle comunità in altura. Varietà di paesaggi, mare e monti, siti archeologici, ottimo cibo. La voglia di vivere del popolo albanese, un’anarchia spesso gioiosa che si manifesta nella vita di tutti i giorni, nel traffico, nella segnaletica stradale, in un caos che tuttavia non innervosisce. «Un viaggio in Albania – sottolinea ancora Rosita Ferrato – è anche l’occasione per interrogarsi sui corsi della storia e del progresso, sulla definizione di Occidente e di Oriente, sulla valenza di ciò che è normato e su quanto, invece, vive senza regole.»

«Ammettiamolo – afferma Leonard Berberi, giornalista del Corriere della Sera che ha curato l’introduzione alla guida – fino a quindici anni fa un salto dall’altra parte dell’Adriatico l’avremmo considerato una follia. Peggio: un viaggio, probabilmente, di sola andata. Turismo? Macché. Al massimo si poteva trattare di una passeggiata pericolosa tra i relitti dell’ultima – o quasi – dittatura europea. La verità – prosegue Berberi- è che c’è molto, forse troppo da raccontare sull’Albania e questo libro è un ottimo inizio, nonché uno dei pochi strumenti per districarsi in un Paese dalle mille facce, con una popolazione giovanissima e sempre alla ricerca di qualcosa, ma in fondo abbastanza coerente. Anche se le sorprese non finiscono mai.»

 


25/08/2015Albania, un piccolo mondo antico tra Balcani e Mediterraneo | Tirana, Rosita Ferrato, terra delle aquile, Durazzo, Leonard Berberi, Polaris