Lettere dal carcere

bargh 545

La Rete Romana di Solidarietà con il Popolo Palestinese ha realizzato un video per sensibilizzare l’opinione pubblica sulle condizioni disumane di decine di prigionieri politici palestinesi trattenuti nelle carceri israeliane.

Dall’inizio dell’occupazione della Cisgiordania, nel 1967, oltre 800mila palestinesi, tra cui 10mila donne, sono stati arrestati: il 20 percento dell’intera popolazione. Negli ultimi 14 anni la stessa sorte è toccata a più di 8mila bambini.

Tra le mura delle prigioni israeliane, i detenuti subiscono vari tipi di crimini: tortura, isolamento, divieto di visite, mancanza di cure mediche, continui trasferimenti.

Molti sono morti a seguito di violente percosse e torture subite. Alcuni sono in attesa di giudizio da anni.

Il video “Lettere dal carcere: testimonianze di detenuti palestinesi” è stato realizzato nell’ambito della campagna per la liberazione d Marwan Barghouti e di tutti gli altri prigionieri politici palestinesi.

//Lettere dal Carcere Trailer

 

 


 

 

 

 

 

 

Related Posts

Grazie a Dio è venerdì

08/06/2011

Grazie a Dio è venerdìVent’anni di sguardi su Gerusalemme e dintorni nel nuovo libro di Franco La Torre. “A Gerusalemme ogni pietra può essere rivendicata da qualcuno e sotto ogni pietra trovano rifugio aspettative che non sempre è opportuno coltivare”:

iNAKBA: un’applicazione per smartphone segnala i villaggi palestinesi distrutti nel 1948

07/05/2014

nak 110wwLa ONG israeliana Zochrot ha creato un programma basato su Google Maps per informare ed educare sulle comunità palestinesi distrutte e disperse durante la guerra del 1948.

Il 'foulard' palestinese si sfilaccia

06/08/2008

Il 'foulard' palestinese si sfilacciaUna volta associato alla causa palestinese, il “Kefiah” viene relegato al rango di banale accessorio da parte delle riviste femminili. Come è vissuta questa espropriazione dai palestinesi?